A Milano torna la fiera della sostenibilità

Dalla provincia di Verona sono molte le realtà che parteciperanno alla fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili.

Fa' la cosa giusta 2019

Dal 6 all’8 marzo torna l’appuntamento con “Fa’ la cosa giusta!“, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, organizzata da Terre di mezzo Editore, che quest’anno giungerà alla sua 17^ edizione e si terrà a fieramilanocity. Centinaia di espositori e un ricco calendario di incontri, laboratori e presentazioni, a ingresso gratuito per tutti i visitatori.

Dalla provincia di Verona sono molte le realtà che verranno ad animare la fiera, nelle sue numerose aree espositive.

Tra le novità di questa edizione, dal capoluogo, ci sarà Càpe, progetto innovativo che unisce design e sostenibilità e propone capi di abbigliamento outdoor realizzati esclusivamente con fibre rigenerate: bomber e trench coat, dallo stile vintage, interamente prodotti con ECONYL®, fibra di nylon riciclata al 100%, ottenuta da reti da pesca abbandonate in mare, rifiuti plastici industriali e scarti di tessuti utilizzati nell’industria tessile, che si trasformano così in un materiale impermeabile, leggero, resistente e che si asciuga molto velocemente.

Per la prima volta quest’anno, da Sant’Ambrogio di Valpolicella nella sezione Abitare Green, arriva iWellGroup, progetto che propone strumenti in grado di contribuire alla salute delle persone e dell’ambiente. Caldaie ecologiche a condensazione e trattamenti per l’acqua adatti all’ambito domestico, alla ristorazione e agli uffici, ma anche generatori di ozono, molecola che sanifica l’aria e l’ambiente grazie al suo potere ossidante, debatterizzante, pulente e sgrassante. Tra le sue proposte: ECOwell, il sistema ecologico per la pulizia degli indumenti e di tutta la casa, che permette di lavare i capi in acqua fredda, senza l’uso di detersivi. E inoltre Ecozone, un dispositivo portatile per l’igienizzazione e la disinfezione naturale degli ambienti, adatto anche per gli animali, e che sanitizza gli alimenti, eliminando qualsiasi residuo tossico, quali pesticidi estrogeni e metalli pesanti, senza alterarne i sapori.

Da Nogara, nella stessa sezione, ci sarà come novità YUUY-diversamente pagine, progetto di legatoria che realizza oggetti rilegati a mano a partire da scarti industriali e della casa. Cartoline, pacchi di biscotti, vecchie cartine e il cartone del latte vengono tagliati e riempiti di pagine per diventare notebook unici e originali. Chiunque può diventare un fornitore, mandando una scatola di scarti, e in cambio ricevere un quadernino YUUY.

Da Verona torna Planet Viaggi Responsabili, tour operator che realizza proposte concrete di Turismo Responsabile e Sostenibile, per rilanciare le economie dei paesi di destinazione e creare contatti con le realtà sociali. Ad oggi raggiunge più di 45 paesi, e dal 2012 offre viaggi accessibili, con l’idea di coniugare anche le esigenze dei singoli. Alcune opzioni si rivolgono in modo mirato a persone con disabilità visive, motorie, intellettive, con specifici bisogni alimentari e per chiunque stia cercando un tour adatto ai propri desideri.

Da Bussolengo nella sezione Area Vegan, ci sarà Alpsleep nel Letto delle Alpi, realtà di Luigi e Michela, grandi amanti della natura e appassionati di erbe medicinali e oli curativi. Propongono sistemi letto naturali, realizzati con il legno di cedro, che è morbido, facile da lavorare e leggero, e per decenni conserva un particolare profumo aromatico. I cuscini sono fatti a mano, prodotti solo con materiali naturali e non sintetici, non ci sono zip o altre parti metalliche e la fodera è di cotone al 100%.

Dal capoluogo nella sezione Turismo Consapevole e Percorsi torna anche Slow Travel Team, tour operator al femminile, nato con l’obiettivo di permettere ai turisti di visitare un luogo a fondo e di conoscere le realtà locali in modo più autentico. Ha creato gli “slow tour”, itinerari che permettono di scoprire oltre alle attrazioni del luogo, anche la realtà del vivere quotidiano delle comunità. Inoltre propone “Let’s bike”, escursioni in bici in cui è possibile apprezzare le bellezze turistiche, culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche che caratterizzano i territori.