“Voilà Les jeux sont faits” al Teatro Camploy

Chiusasi la parentesi Adrian, da questo fine settimana, la rassegna invernale delle compagnie teatrali amatoriali di Verona torna finalmente al Camploy. La prima compagnia a esibirsi è la TrixTragos con lo spettacolo Voilà Les Jeux sont faits, in scena sabato 9 marzo alle ore 21.00 e domenica 10 marzo alle ore 16.30.

Lo spettacolo, come spiega la regista della TrixTragos Nunzia Messina, autrice anche del testo, vuole essere un omaggio a Sartre, il padre dell’esistenzialismo e al suo tentativo di trovare un senso al mistero della vita e della morte. Chi di noi non ha mai pensato di poter conoscere il futuro o di avere la possibilità di ritornare indietro nel tempo, per sistemare quello che ci è andato storto e magari punire anche chi ci ha fatto del male? Lo spettacolo tratta proprio di questo. Per un’ora e mezza, una trentina di personaggi vivono intensamente sul palco le loro vite, inseguendo i loro ideali, nella speranza di poter rimediare agli errori commessi.

La TrixTragos, che festeggia quest’anno i suoi 25 anni di attività, è una delle compagnie amatoriali storiche di Verona, cioè una di quelle compagnie i cui attori, registi, tecnici, scenografi fanno teatro per passione e non per lavoro.

Nunzia Messina ricorda che a Verona esiste una lunga tradizione di compagnie amatoriali, che da sempre hanno svolto un importante servizio a favore della cittadinanza, diventando luoghi di aggregazione e di studio, portando a teatro spettatori che non sono mai stati abituati a frequentarlo, offrendo le loro produzioni per spettacoli di beneficenza, con un impegno costante.

Il teatro amatoriale ha inventiva, che porta a riscoprire testi poco noti e poco rappresentati, a crearne di nuovi, a rispondere con ingegno e creatività alla carenza economica di mezzi. Il teatro amatoriale non è il sottobosco del teatro professionistico, è un’altra cosa, e crediamo che lo spettacolo proposto dalla Trixtragos, arricchito dalle musiche originali di Pietro Messina e dalle coreografie dei Tap4Season, possa dimostrare tutto questo.

L’estro e l’inventiva del teatro amatoriale sono stati finora garantiti dal Comune di Verona grazie alle rassegne che lo stesso organizza da molti anni, in estate nei chiostri e nei cortili, in inverno al teatro Camploy.