Tornano allo Stimate gli appuntamenti con Fondazione Aida

Dopo il debutto a Verona di Favole al telefono, riparte la stagione dedicata alle famiglie di Fondazione Aida presso il Teatro Stimate.
Domenica 13 gennaio alle 16.30 andrà in scena “Sogno di una notte di mezza estate” durante il quale un gruppo di cinque spettatori indosserà, nell’ambito dell’iniziativa Critici in erba, il dispositivo innocuo e non invasivo EEG in versione giocattolo.

Con la simpatica forma di orecchie feline, l’apparecchio permette di studiar le emozioni che i piccoli spettatori provano durante lo spettacolo esaminando come queste siano correlate all’attivazione neuronale. A seconda delle emozioni le orecchie si alzano, si abbassano o roteano su se stesse. Le informazioni saranno elaborate da un team di esperti nel settore delle neuroscienze e restituite a Fondazione Aida che le valuterà nell’allestimento di futuri spettacoli.

Ma le proposte di Fondazione Aida per il mese di gennaio continuano con l’ultimo appuntamento del ciclo di conferenze Civica Pop Story che si terrà mercoledì 16, alle ore 20.30, presso la Biblioteca Civica. A chiudere questa esperienza sarà  la lettura di Matteo Mirandola “Amore per sempre”.

Tornando al Teatro Stimate, domenica 20 gennaio sarà la volta di Pollicino non ha paura dell’orco, mentre sabato 26 gennaio eccezionalmente alle ore 20.30 andrà in scena Anne Frank. Non è facile parlare ai bambini di Shoah, ma per la Giornata della Memoria Fondazione Aida,  forte dell’esperienza con i ragazzi, mette in scena la storia di Anne e del suo diario. Un’occasione per non dimenticare e ripercorrere insieme la storia di questa ragazza, quello che viveva e provava durante la clandestinità, durante il suo viaggio verso il campo di concentramento di Auschwitz e negli ultimi giorni della sua vita.
Per i bambini dai 10 anni.

Tra gli spettacoli in programma nella seconda parte di stagione si segnala l’appuntamento al Conservatorio dell’Abaco del 3 marzo con Parole e musica in filastrocca fanno ridere il cuore e anche la bocca, con gli Allievi del Conservatorio e Pino Costalunga e Storia tutta d’un fiato di Fontemaggiore in programma il 3 febbraio.

La rassegna è organizzata in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Verona, AGSM Verona, DB Bahn Italia, il sostegno di Banco BPM – Banca Popolare di Verona, Gardaland SEA LIFE Aquarium, Libricini e Loewe TV.

Programma completo su www.fondazioneaida.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.