“Sulla morte senza esagerare” alla Fucina Machiavelli

Sabato 2 febbraio alle ore 21 il regista veronese Riccardo Pippa ritorna a Verona con il Teatro dei Gordi e lo spettacolo Sulla morte senza esagerare, nel teatro di Fucina Culturale Machiavelli.

All’interno della stagione 2018-2019 de #LeCittàVivibili, questo sabato sera andrà in scena uno spettacolo che è un omaggio alla poetessa polacca Wislawa SzymborskaSulla morte senza esagerare è realizzato dal Teatro dei Gordi in co-produzione con Tieffe Teatro Menotti di Milano, ed è promosso dalla rete teatrale nazionale Mind the Gap, che fa capo alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano.

Uno spettacolo dalla drammaturgia contemporanea che fa del racconto ironico e delicato, e di un uso non convenzionale delle maschere – creata dalla scenografa Ilaria Ariemme – sua cifra stilistica; Sulla morte senza esagerare è stato anche vincitore del 1° premio Scintille 2015.

La rappresentazione racconta delicate storie di addii e rimpianti, affronta il tema della Fine, ma in modo ironico e intelligente, mettendo in scena rimpianti e ricordi, momenti di addio,  con delicatezza nelle diverse sfumature, attraverso un dialogo senza parole che racconta di una morte immersa nella quotidianità.

Saranno in scena gli attori Giovanni Longhin, Andrea Panigatti, Sandro Pivotti, Matteo Vitanza, con la regia di Riccardo Pippa. Il Teatro dei Gordi è una compagnia indipendente nata nel 2010 e formata da un numero nutrito di attori, da un regista e da una drammaturga, tutti diplomati alla Civica Accademia d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano.

L’ingresso alla serata è di 15€, mentre il ridotto (under 30 e over 65) a 13€ con un drink incluso; potete acquistare la vostra prevendita cliccando anche qui.