Prolungata fino a venerdì 31 maggio la mostra sul Lungadige

Ultimi giorni per visitare nella sede dell’Archivio di Stato di Verona (via S. Teresa, 12) il nuovo allestimento della mostra “Lungadige. Opere pubbliche nell’area di San Giorgio tra ‘800 e ‘900”. La mostra è a cura del progetto Arcover.

In esposizione 100 immagini storiche in bianco e nero dedicate alla costruzione del Lungadige San Giorgio, avvenuta tra il 1934 e il 1936, e selezionate all’interno del più ampio Fondo Fotografico del Genio Civile, conservato nell’Archivio di Stato. Più di 6400 fotografie che raccontano i cantieri delle opere pubbliche cittadine che trasformarono Verona e Provincia nel Novecento.

L’esposizione è curata dal progetto Arcover, Archivi del Costruito del Territorio Veronese in Rete ed è finanziato da Fondazione Cariverona, in collaborazione con l’Archivio di Stato e l’archivio Generale del Comune di Verona.

Dopo le prime due tappe in Biblioteca Civica e all’Istituto Tecnico Cangrande, la mostra ritorna nel luogo da cui ha preso il via. E ci torna arricchita con ulteriore documentazione originale del Fondo Fotografico del Genio Civile. Con ingresso libero, la mostra è visitabile mercoledì e venerdì: 8.10 – 16.40; martedì e giovedì: 8.10-17.15; sabato: 8.00 – 14.30.

Inoltre, è disponibile in libreria il primo Quaderno della Collana, “I Quaderni degli Archivi Veronesi”. L’iniziativa editoriale indipendente e divulgativa  intende valorizzare il lavoro di catalogazione e digitalizzazione degli archivi. Il primo volume “Opere Pubbliche nell’area di San Giorgio nel Novecento”, curato dall’ingegner Angelo Bertolazzi, raccoglie il materiale fotografico esposto nella mostra sul Lungadige con ulteriori approfondimenti.

I curatori della mostra