Spazio alla musica: parte la seconda edizione di “Sensi Acustici”

Riparte con la sua seconda edizione la rassegna musicale Sensi Acustici. La serie di concerti, che partirà dal 17 marzo e proseguirà fino al 19 maggio, si terrà all’Opificio dei Sensi a Ferrazze a San Martino Buonalbergo. Ad aprire la rassegna sarà il chitarrista e compositore Andrea Faccioli.

Concerti, davvero, per tutti i gusti dal 17 marzo al 19 maggio con la rassegna musicale Sensi Acustici che, giunta alla sua seconda edizione, sarà ospitata dalla cooperativa sociale Opificio dei Sensi di Ferrazze di San Martino Buonalbergo. Prima di ogni concerto sarà, inoltre, possibile cenare scegliendo i piatti da un menù vegetariano/vegano continuamente aggiornato. L’ingresso è libero, ma con richiesta di consumare almeno 5 euro.

Gli appuntamenti, che inizieranno tutti alle 21.45, apriranno con Cabeki sabato 17 marzo. Cabeki è una macchina musicale assemblata da Andrea Faccioli, chitarrista e compositore veronese. I suoi ingranaggi si muovono fra strumenti convenzionali e non, in una sequenza di ambientazioni sonore. I brani suonati da Cabeki sono ri-arrangiati per consentire la riproduzione in solo. Grazie all’utilizzo di un’ App della Moog per iPad suonata “con i piedi” tramite un’apposita pedaliera e una loop station collegata a chitarre acustiche e zither, li esegue dal vivo senza l’ausilio di basi pre-registrate o sequenze.

Sabato 7 aprile, invece, arriverà uno degli ex Afterhours, Giorgio Ciccarelli, che ha iniziato la sua carriera da solista nel 2015. Attualmente sta registrando il suo secondo album, dopo aver raggiunto il 120% del risultato nella raccolta fondi portata avanti su Musicraiser.

Il Club Dumas sarà in concerto sabato 28 aprile con temi spesso inusuali per la musica. Il nome della band deriva, anche concettualmente, dal Club Dumas citato nell’omonimo libro di Arturo Perez-Reverte, un insieme di persone legate dalla medesima passione e ricerca per il libro antico in quanto opera e feticcio. Nel loro caso la musica prende il posto del libro.

Infine, sabato 19 maggio, all’Opificio Tommaso Di Giulio presenterà il suo nuovo album Lingue, il quarto della sua carriera. La musica del cantautore romano è connotata da allegria e pensiero, due elementi che difficilmente riescono ad andare a braccetto.