Si chiude la stagione concertistica al Filarmonico

Armenia è il titolo dell’ultimo appuntamento con la stagione concertistica de I Virtuosi Italiani, che quest’anno ha compiuto vent’anni. Ospite d’eccezione il sassofonista Federico Mondelci.

La Sala Maffeiana del Teatro Filarmonico ospita domenica 14 aprile alle ore 11.00 l’omaggio alla cultura del popolo armeno de I Virtuosi Italiani, che con questa stagione hanno raggiunto il traguardo dei trent’anni di attività.

La mattinata sarà dedicata alla musica armena, con un tributo ai due musicisti più rappresentativi di quel popolo: Komitas Vartapet e Aram Il’ič Chačaturjan.

Protagonista della serata il sassofonista Federico Mondelci, che nel 1999 fu il solista-direttore della prima stagione concertistica. Nella sua carriera ha lavorato a fianco di orchestre quali la Filarmonica della Scala con Seiji Ozawa, I Solisti di Mosca con Yuri Bashmet, la Filarmonica di San Pietroburgo e la BBC Philharmonic sui palcoscenici più famosi del mondo. Il suo repertorio da solista è orientato sia alla tradizione che alla musica contemporanea.