La Stagione Sinfonica si chiude con profumo di swing

Il Quintetto jazz e il Coro dell’Arena di Verona diretti da Vito Lombardi porteranno sul palco del Filarmonico le migliori canzoni del repertorio standard jazz. Appuntamento venerdì 17 maggio alle 20.00 e sabato 18 maggio alle 17.00.

Venerdì 17 e sabato 18 maggio va in scena Songs! Scent of Swing, ultimo appuntamento della Stagione Sinfonica primaverile al Teatro Filarmonico. Il Coro dell’Arena di Verona diretto da Vito Lombardi si cimenta in un repertorio celeberrimo, ma in una veste inedita al confine tra jazz e polifonia corale.

In scaletta le canzoni più belle che hanno costituito il repertorio di Billie Holiday, Frank Sinatra, Ella Fitzgerald, Nina Simone, Louis Armstrong, Glenn Miller e di tutti i grandi jazzisti del Novecento. Ognuno di loro ha consegnato in concerto e in disco interpretazioni immortali nella storia della musica: i cosiddetti brani standard jazz, firmati da geni come Cole Porter, George Gershwin ed Henry Mancini,

Per l’occasione si è costituito il Quintetto Jazz, che unisce prime parti dell’Orchestra dell’Arena di Verona e giovani esecutori del repertorio swing. Al pianoforte sarà impegnato Gerardo Pepe, anche arrangiatore Jazz degli accompagnamenti, al violino Gunther Sanin, al clarinetto Stefano Conzatti, al contrabbasso Kim Baiunco e alla batteria Filippo Lambertucci.

Il Concerto prosegue l’iniziativa “Ritorno a Teatro” riservata al mondo della Scuola nell’ambito del progetto “Arena Young”. Venerdì 17 maggio alle ore 20.00 gli studenti, i loro familiari e gli operatori del mondo scolastico potranno assistere allo spettacolo al prezzo speciale di € 4,00 (studenti) e € 8,00 (adulti accompagnatori). Alle ore 19.00 precede il concerto un Preludio nella prestigiosa Sala Maffeiana, un momento di introduzione al linguaggio musicale seguito da un aperitivo.