La Rudy Rotta Signature torna a graffiare il palco e ad emozionare il pubblico

Emozioni forti quelle vissute qualche giorno fa, il 15 dicembre, sul palco del teatro della Fondazione Madonna di Lourdes a Cerea. Nella tappa conclusiva del tour della White Project Band, durante l’esibizione di Giulia Rotta, figlia di Rudy, grandissimo bluesman scomparso il 3 luglio 2017, il giovane chitarrista Pietro Girardi ha preso in mano la Fender Stratocaster appartenuta all’artista veronese facendola suonare per la prima volta dopo la sua scomparsa.

Giulia Rotta, figlia del grande bluesman scomparso il 3 luglio 2017

«Uno dei momenti più commoventi e forti della mia vita: sentire suonare la chitarra di mio papà per la prima volta dopo la sua partenza da noi…». Scrive così Giulia Rotta sul suo profilo Facebook per commentare la sua performance assieme all’amico chitarrista Pietro Girardi, figlio di Luigi Girardi, ideatore e anima della White Project Band.

Durante il concerto della White a Cerea dello scorso 15 dicembre, che chiudeva il tour iniziato lo scorso 14 aprile al Teatro Nuovo di San Michele Extra, la giovane artista ha intonato le note di “A modo tuo” di Elisa, una delle artiste preferite da Giulia. Verso la fine della canzone è entrato sul palcoscenico Pietro che ha abbracciato la Stratocaster “Rudy Rotta Signature”, prodotta e griffata da Fender Europe appositamente per il musicista scomparso un anno e mezzo fa.

Un assolo, accompagnato da un videoclip con Rudy, che ha emozionato non solo la figlia del pluripremiato cantautore scaligero, ma tutto il pubblico presente: «Ringrazio questa magnifica Band di amici e un grazie tutto speciale a Pietro Girardi per aver prestato cuore, mani e talento per questo magico momento. Resterà per sempre nel cuore.» conclude sul post Giulia Rotta, augurando a tutto Buon Natale.

Nata nel 2015, la White Project Band è composta da più di 40 artisti tra cantanti, musicisti, ballerini, attori, presentatori. Il loro non è un semplice concerto, ma un vero e proprio spettacolo. Il gruppo propone un vasto repertorio musicale: da Lucio Dalla a Ivano Fossati, da Antonello Venditti a Francesco De Gregori passando per Fabrizio De André e Claudio Baglioni e molti altri

Collaborano in pianta stabile con la band anche alcuni ragazzi diversamente abili della Piccola Fraternità di Borgo Roma che cantano e suonano con gli altri membri del gruppo. Il ricavato di tutti i concerti va a sostegno della Fondazione omonima.

Pietro Giradi con la chitarra Fender personalizzata di Rudy Rotta