Il mainstream di Harry Allen si rinnova nel pianismo di Andrea Pozza

Mainstream e swing elevato alla massima potenza. Per gli amanti di questo jazz immortale, legato in particolare al Great American Songbook, una nuova tournée italiana per il grande tenorista Harry Allen, affiancato da uno dei maggiori esponenti del piano jazz nazionale, Andrea Pozza.

Martedì 2 aprile, alle 22.00, la rassegna jazz delle Cantine de l’Arena ospiterà il pianista Andrea Pozza e il sassofonista newyorkese Harry Allen, un progetto internazionale che merita la giusta attenzione.

Tradizione ma soprattutto musicalità, lirismo e fascino caratterizzano il sax di Allen; un suono melodico, ammaliante, sull’onda dell’improvvisazione, dell’innovazione e anche della modernità, facendo apprezzare maggiormente, grazie anche alla singolare e duratura collaborazione con il pianista Andrea Pozza, il jazz senza tempo.

Si tratta di una prestigiosa collaborazione per il grande pianista Andrea Pozza con Harry Allen; da tanti definito come probabilmente il miglior sax-tenorista del jazz classico a livello mondiale, Allen ha ricevuto numerosi premi, pubblicato oltre 30 album a suo nome e collaborato con una miriade di grandi artisti.  Musicista capace di muoversi con agilità tra stili diversi, dal jazz tradizionale al bebop, è soprattutto un sublime interprete di grandi standard del jazz.

Andrea Pozza ha una solida carriera nazionale ed internazionale ed è riconosciuto dalla critica e dal pubblico come una delle personalità più rappresentative in ambito jazz attualmente in circolazione.  Pianista eclettico capace di affrontare con grande disinvoltura qualsiasi repertorio, è sia leader carismatico sia partner ideale per grandi artisti che trovano in lui empatia e innato interplay.

Il quartetto è completato dal formidabile bassista inglese Simon Wolf e dal batterista americano Anthony Pinciotti, new entry per questa formazione, ma non per il pubblico delle Cantine, che ha già potuto apprezzarlo in più occasioni.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.