Cesare Malfatti presenta il suo album a Verona

Il musicista folk di origini milanesi sarà al Cohen music pub venerdì 10 maggio alle 21.30, per presentare il suo quinto disco “La storia è adesso”.

Cesare Malfatti è stato uno dei membri dei La Crus (alle tastiere e alla chitarra), gruppo musicale rock italiano in attività dal 1993 al 2008. Si sono riuniti poi nel 2011 per partecipare al Festival di Sanremo. Sono passati ormai dieci anni da quando i La Crus hanno preso strade diverse e Malfatti ha intrapreso la carriera solista.

“La storia è adesso” è il quinto disco in sette anni per Cesare Malfatti ed è il suo progetto più personale. Quello in cui apre l’album dei ricordi di famiglia per raccontare la storia del prozio Valeriano Malfatti, sindaco di Rovereto tra il 1880 e il 1920. Figura fondamentale nel periodo della Prima Guerra Mondiale e del sofferto passaggio del Trentino Alto Adige dall’Austria all’Italia, Valerio Malfatti è stato accusato di irredentismo e internato nel campo di Katzenau.

Venti di guerra, confini contestati, rivendicazioni, prigionia e violenza si rincorrono tra le note degli arrangiamenti di “La storia è adesso”. I brani mescolano suoni acustici e elettronici, utilizzando anche alcune riproduzioni delle macchine intonarumori inventate dal futurista Luigi Russolo.

Cesare Malfatti si affida a un gruppo di autori di gran livello per i testi di un progetto che parte dal passato per parlare del presente: Alessandro Cremonesi, Luca Gemma, Antonio di Martino, la giornalista e scrittrice Marina Petrillo all’esordio in questa nuova veste, Alessandro Grazian, Luca Lezziero, Dany Greggio, Angelo Sicurella, Giulio Casale, Gianluca Massaroni, Fabrizio Coppola, Giuseppe Righini, Luca Morino, vengono citati anche sonetti tratti da “Katzenau” di Gustavo Chiesa.