Mostra su una pieve romanica tra le colline del Garda

A Sommacampagna è allestita una mostra storico-artistica dedicata alla Pieve di Sant’Andrea; sabato 23 febbraio si terrà l’inaugurazione ufficiale.

Il prossimo 23 febbraio alle 18.45 presso la sala affreschi del Municipio di Sommacampagna sarà inaugurata la Mostra storico artistica della Pieve di Sant’Andrea.

L’antica Pieve, splendido esempio di architettura romanica, è sorta sui ruderi di un tempio pagano dedicato alla dea Leituria, nei pressi del più antico insediamento del capoluogo. Dal V secolo ha acquisito poi le caratteristiche di chiesa cristiana, a stile romanico, e conserva al suo interno i resti di splendidi affreschi, tra cui spicca un maestoso Giudizio Universale.

La mostra, curata dal gruppo di promozione culturale del territorio Sommacampagna si racconta, si inserisce in un più ampio progetto di promozione del patrimonio romanico dell’entroterra gardesano, promosso da Fondazione del Garda, che prevede una serie di mostre itineranti dedicata alle pievi romaniche dell’entroterra gardesano. Il progetto è patrocinato dal Vicariato per la Cultura, l‘Università e il Sociale della Diocesi di Verona.

L’obiettivo finale delle mostre è quello di elaborare la Carta delle pievi dell’Entroterra Gardesano, uno strumento di conoscenza e scambio per chi vive questi luoghi e un ottimo traino per il turismo culturale, sempre più attratto dai monumenti minori e dall’accoglienza tipica di questi piccoli paesi.

La mostra è visitabile dal 23 febbraio al 16 marzo, tutti i giorni dalle 9:00 alle 12:00; il lunedì, giovedì e sabato è aperta anche al pomeriggio, dalle 15:00 alle 18:00. Si segnala che nelle giornate del 24 febbraio, 3 e 10 marzo si terranno delle visite guidate alla Chiesa.  La proposta culturale è inoltre arricchita da due serate di approfondimento nella sala consiliare, martedì 5 e martedì 12 .marzo; ospite d’eccezione del 12 marzo sarà Don Martino Signoretto, vicario episcopale per la
cultura.