Marco Malvaldi e il giallo di Leonardo

A 500 anni dalla morte, Leonardo da Vinci è il protagonista del nuovo romanzo di Marco Malvaldi “La misura dell’uomo”(Giunti editore), che l’autore presenterà lunedì 21 gennaio presso la storica sede di Banco BPM a Verona alle ore 17:30. Malvaldi, arrivato al successo grazie ai “vecchietti del BarLume” protagonisti di una fortunata serie di gialli, stavolta si cimenta con l’incarnazione della creatività e del genio poliedrico dell’inventore.

L’autore de “L’ultima cena” e della “Gioconda” ( che amava tuttavia presentarsi ai suoi mecenati come ingegnere) continua ad affascinare per la libertà del suo genio creativo, al punto che la sfida di Marco Malvaldi è sicuramente vinta in partenza. È l’ottobre del 1493 e Leonardo è da pochi anni arrivato a Milano. Presso gli Sforza, l’artista e scienziato costruisce scenografie, dipinge capolavori come la Dama con l’ermellino, fino alla commissione di Ludovico il Moro di una statua equestre di sette metri da dedicare al padre Francesco Sforza.

Mentre Leonardo è alle prese con quest’opera mastodontica, bussa alla sua porta proprio il duca Ludovico, che lo obbliga ad aiutarlo in un caso di omicidio, pena la rivelazione di una passione segreta del pittore…Marco Malvaldi gioca con la lingua, la scienza, la storia, il crimine e ridà vita al proteiforme genio italiano,  immaginando tra le pagine la sua multiforme intelligenza alle prese con le fragilità e la grandezza dei destini umani.