Pagine per i grandi e i più piccoli

PAGINE PER I GRANDI

di Chiara Boni

Titolo: Born a Crime: Stories from a South African ChildhoodTrevor Noah

Autore: Trevor Noah

Casa Editrice: Random House

Pagine: 304

IL LIBRO. Il percorso, quasi incredibile, di Trevor Noah dal Sudafrica post apartheid all’America degli show televisivi, comincia con un crimine: la sua nascita. Nato, infatti, da padre bianco, emigrato svizzero, e da madre nera, di origine Xhosa, quando le unioni come questa erano ancora punibili per legge con la reclusione fino a cinque anni di carcere, Trevor è costretto a passare i primi anni della sua vita in una sorta di clandestinità. L’autobiografia raccoglie frammenti di una vita passata a fare i conti con gli strascichi dell’apartheid, tra storie tragicomiche e momenti di tensione e paura.

L’AUTORE. Trevor Noah, nato a Johannesburg nel 1984, è attore e conduttore televisivo. Poliglotta (parla inglese, xhosa, zulu, sotho, tswana, tsonga, afrikaans ma anche un po’ di tedesco e spagnolo), si è affermato come comico in Sudafrica prima di emigrare negli Stati Uniti. Nel 2012 è diventato il primo cabarettista sudafricano a comparire nel The Tonight Show e, nel maggio 2013, è stato il primo ad intervenire nel Late Show presentato da David Letterman. Dal 2015 conduce stabilmente The Daily Show, seguitissimo programma comico prodotto da Comedy Central.

CURIOSITÀ. Figura centrale nell’autobiografia di Trevor Noah è la madre, Patricia Nombuyiselo Noah, a cui il libro è dedicato. Coraggiosa quando si tratta di sfidare ingiustizie sociali, fervente religiosa che non sa rinunciare a una domenica di culto, amorevole e combattiva, è stata certamente la più grande influenza nella vita dello scrittore. Nel 2009 è sopravvissuta a un tentato omicidio da parte dell’ex marito:  Noah ha scelto di raccontare l’episodio nella sua autobiografia con la speranza di fare luce sul problema di abusi domestici in Sudafrica.

 

PAGINE PER I (PIÙ) PICCOLI

di Alessandra Scolari

Giardino dei Musi EterniTitolo: Il giardino dei musi eterni

Autore: Bruno Tognolini

Casa Editrice: Salani 2017

Pagine: 270

Età di lettura: Dai 9-10 anni in su

IL LIBRO. Racconta la storia di Davide e della sua splendida gatta Maine Coon, entrata ne Il Giardino dei Musi Eterni, ovvero il cimitero per animali (ne esistono molti in Italia). Ginger è un Àniman: uno spirito invisibile agli occhi umani, pur facendo parte del mondo. La sua vita come quella dei suoi amici Àniman –  tra cui Orson (il pastore abruzzese eroico, affettuoso e buffone, capace di entrare nel cuori di tutti i lettori), il cane poliziotto Ted, la dolce porcellina e la saggia tartaruga Mamma Kurma – trascorre felice fra tuffi nella pioggia e corse nel vento. Vi è anche Nonnina, un’umana un po’ speciale che va a far loro visita. Tutto bene? No! Alcune minacce incombono sugli Àniman. Ci sono misteri che non si spiegano. Per di più questo terreno sta per essere venduto a una società edile…

 L’AUTORE. Bruno Tognolini (Cagliari 1951) avrebbe dovuto diventare medico a Cagliari. Invece nel 1975 si trasferì a Bologna e conseguì la laurea al Dams e iniziò con il teatro. Ha cominciato a scrivere storie per bambini a quarant’anni, forse per raccontarle in rima alla figlioletta Angela: da allora non ha più smesso.  Ha scritto libri, testi per L’Albero Azzurro e La Melevisione, per il teatro,  canzoni e videogiochi. Nel 2007 ricevette il Premio Andersen come «miglior scrittore italiano per ragazzi». Nel 2011 con il suo Rime di Rabbia, ha ricevuto il Premio Speciale della Giuria del Premio Andersen. Tognolini è famoso anche per le filastrocche.

CURIOSITÀ. L’autore in questo libro ha provato a descrivere l’aldilà degli animali, amici cari dei bambini (e non solo). Un racconto sorprendente, anche per i ragazzini degli smartphone e dei videogame, giocato sul linguaggio: alla tartaruga una voce solenne, squillante quella della porcellina, burbero il tono di Ted. Ne è uscita una lingua dalle mille sfumature. Un romanzo fresco di stampa anche per gli adulti, che amano con trasporto gli animali. Per raccontare questo grande carico sentimentale (dei ragazzi e degli adulti), occorreva un bel giallo, come è quello di Tognolini.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.