Domani in Civica il volume “Molar le corde al giubilo”

Domani, mercoledì 16 dicembre, alle ore 17, in sala Farinati della Biblioteca civica di via Cappello si terrà la presentazione del libro “Molar le corde al giubilo”, con i testi di Marino Zampieri e le tavole di Giancarlo Zucconelli, alias Zuc, edito da Betelgeuse editore di Verona.

Oltre ai due autori, alla presentazione saranno presenti Roberto Puliero, Milo Manara (prefazione), Otello Fabris e Gianfranco de Bosio (prefazione). Moderatore Agostino Contò.

Il volume, realizzato in un formato insolito e di grande qualità, raccoglie documentazione storica (Marino Zampieri) e disegni dissacranti (Zuc) sulle 11 tradizioni popolari veronesi dei vari periodi dell’anno: Carnevale, Primavera, Solstizio d’estate, Solstizio d’inverno.

La peculiarità dell’opera è di aver raccolto proprio tutte le ricorrenze popolari, anche quelle meno note, e aver dato una connotazione culturale e un inquadramento storico ai riti folcloristici veronesi. Non ci sono solo Santa Lucia, Venerdì gnocolar, Luni pigntar e Renga. A queste cinque feste ormai note, se ne aggiungono altre 6, meno conosciute ma altrettanto radicate: palio di Verona, Vecchia di mezza Quaresima, San  Valentino, festa della Mussetta di Santa Maria in Organo, San Giovanni alla Fontana del ferro e tradizioni di Natale.

L’intera ricostruzione è documentata con i rimandi di opere lettararie da Virgilio, Ovidio, Dante, Shakespeare, Rabelais, Goethe, Pascoli e D’Annunzio. Un volume che serve a comprendere meglio tanti “riti” scaligeri, che non sono venuti per caso ma che hanno radici nella storia della città.