A spasso tra le storie del Cimitero Monumentale

Ci sono delle buone ragioni per fare una passeggiata al Cimitero Monumentale di Verona. Due secoli di arte funeraria che ora sono raccontati in un libro scritto a quattro mani dalla giornalista Camilla Bertoni e Maddalena Basso

Dai sepolcri del Cimitero Barbieri a quelli del Cimitero Giardino. Il libro “Il Cimitero Monumentale di Verona” narra due secoli di storia cittadina attraverso i volti e i nomi delle persone più significative degli ultimi duecento anni a Verona. Persone che sono passate, lasciando il segno, o che la città l’hanno proprio vissuta. Quello di Camilla Bertoni e Maddalena Basso è in sostanza una guida che accompagna il lettore tra le storie che giacciono in questo museo a cielo aperto.

Il libro si può acquistare su Amazon (a 10,00 euro) o direttamente al Cimitero Monumentale (solo nei giorni delle visite guidate), al costo di 13 euro.

La presentazione sarà giovedì 4 aprile alle ore 17:30 nella Sala multimediale della Soprintendenza in Corte Dogana 2/4.

Biografia di Maddaleno Basso

Laureata in Architettura al Politecnico di Milano, ha poi conseguito il dottorato di ricerca in Storia dell’architettura e dell’urbanistica all’Università Iuav di Venezia, ateneo nel quale svolge attività di collaborazione alla didattica. Le sue ricerche sono rivolte alla storia dell’architettura veronese e veneziana con particolare attenzione al Rinascimento e ai secoli XIX e XX. Legati a questi ambiti di interesse sono gli ultimi contributi pubblicati: “What news in the Rialto? La loggia dei mercanti a Venezia”, “Nel cuore di Venezia: il restauro del coro dei Frari”, e “Il tempio-ossario ai Caduti della Grande Guerra al Cimitero Monumentale di Verona”.

Biografia di Camilla Bertoni

Laureata in lettere con indirizzo artistico all’università Ca’ Foscari di Venezia con una tesi in storia dell’arte contemporanea, in seguito frequenta la scuola di specializzazione in archeologia e storia dell’arte dell’università di Siena. Collabora con il Corriere del Veneto e ha pubblicato saggi i contributi su autori dell’800 e del ‘900 veronese. Coordina inoltre tre progetti online dedicati alla scultura veronese (Archivio scultura Veronese dell’800 e del ‘900, Associazione culturale Mario Salazzari e Archivio Spazzi)