Kidsuniversity al via oggi con la mostra “L’oca in biblioteca”

Sarà la mostra “L’oca in biblioteca”, stasera alle 18, a inaugurare la nuova edizione di Kidsuniversity 2018, l’iniziativa organizzata dall’Università di Verona e da Pleiadi Science Farmer. Gli appuntamenti proseguono anche domani all’interno dell’ateneo scaligero con “Astronomia con Il Piccolo Principe”.

Sarà inaugurata tra poco, alle 18, in Biblioteca Frinzi la mostra “L’oca in biblioteca” che dà ufficialmente il via a Kidsuniversity Verona 2018. L’esposizione, a cura della Compagnia Gino Franzi onlus e di Alessia Parolotto, è un percorso alla scoperta di come si giocava una volta al gioco dell’oca grazie alla presenza di numerosi tabelloni di questo gioco stampati in Italia nella prima metà del Novecento. I tabelloni sono stati donati da presidente della “Compagnia Gino Franzi”, Stefano Modena, alla Biblioteca Civica della città.

I tabelloni esposti offrono un’interessante carrellata del periodo storico in cui sono stati realizzati e presentano numerose varianti di gioco e di ambientazione: dagli scenari storico-patriottici, ai racconti di ispirazione letteraria, agli itinerari sportivi, ai percorsi geografici a scopo didattico. In mostra anche giochi in diversi materiali (tra cui legno, latta, plastica) che richiamano le diverse ambientazioni del gioco. Per le scolaresche in visita sarà disponibile un piccolo omaggio. La mostra sarà aperta fino a sabato 13 ottobre, tutti i giorni dalle 8.15 alle 23.45.

L’iniziativa prosegue anche domani, 14 settembre, a partire dalle 8.45 e fino alle 12.15, nel prato della mensa del Polo Zanotto con l’appuntamento “Astronomia con Il Piccolo PrincipeGrazie a immagini e modelli tridimensionali offerti da Reinventore srl, gli studenti potranno scoprire i movimenti della Terra, della Luna e delle stelle, sia dal punto di vista della Terra, sia con uno sguardo esterno grazie ad un Sistema Solare composto da palle, mappamondi e una potente lampada. Bambini e bambine, ragazzi e ragazze approfondiranno la loro conoscenza dei diversi fenomeni legati ai moti celesti: le fasi lunari, le eclissi, l’alternanza delle stagioni, i fusi orari, i movimenti delle costellazioni, oltre ai tramonti che tanto piacciono al Piccolo Principe.

La manifestazione è organizzata dall’Università di Verona e da Pleiadi Science Farmer con il patrocinio della Regione del Veneto, del Comune di Verona, del Miur – Ufficio scolastico regione Veneto ambito territoriale di Verona, di Eucunet, la rete europea delle università dei bambini, con la partecipazione di Aga – Tocatì, Festival dei giochi in strada e la media partnership de L’Arena. La manifestazione è organizzata grazie alla collaborazione con Gardaland sea life aquariumAcque veronesi, Atv e con il supporto del partner tecnico Latte Verona.

Le attività sono gratuite, se non diversamente specificato, e su prenotazione. Informazioni, dettagli e aggiornamenti sono disponibili sul sito www.kidsuniversityverona.it.