In bicicletta tra le chiese dell’est veronese con Verona Minor Hierusalem

Sarà un percorso alternativo quello che propone la Fondazione Verona Minor Hierusalem sabato 30 marzo ai cittadini veronesi e ai visitatori. L’evento, il terzo degli undici annuali che Verona Minor Hierusalem offre alla città nel 2019 in sinergia con Enti e Istituzioni di Verona, si svolge con la collaborazione la Romea Strata e Fiab, Amici della Bicicletta, e si intitola ‘Pievi e abbazie nella provincia di Verona lungo la Romea Strata’.

Saranno due le possibilità di partecipazione: un percorso interamente in bicicletta (lunghezza di 66, 5 chilometri A/R) con visita alle chiese di: S. Michele Extra (cappella benedettina), Oasi San Giacomo, Pieve di Colognola ai Colli, Abbazia di Villanova. La partecipazione è a offerta libera con iscrizioni alla mail visite@veronaminorhierusalem a partire da domenica 24 marzo. I posti disponibili per la biciclettata sono 50, con partenza alle ore 8.30 dalla chiesa di S. Toscana. Eccezionalmente, per chi ne avesse bisogno, ritorno in auto con trasporto bici.

Il secondo percorso avviene con mezzi propri. Per chi si organizza autonomamente, ogni mezz’ora, dalle 10.00 alle 15.30, sarà possibile seguire la visita gratuita delle pievi accolti dagli studenti dell’Alternanza Scuola Lavoro. 

Come di consueto, inoltre, Verona Minor Hierusalem propone un incontro formativo che si terrà martedì 26 marzo dalle 20.00 alle 21.45 nella Sala dei Vescovi in Vescovado. L’incontro è aperto a tutta la città, anche a chi non parteciperà all’evento del 30 marzo. Tra i relatori Mons. Martino Signoretto, Vicario alla Cultura, Università e Sociale che parlerà de La Postumia nella Romea Strata: i percorsi dei pellegrini verso Rom;la prof.ssa Chiara Ferrarese, docente di Lettere al Liceo Maffei che interverrà su San Michele e il Convento delle Benedettine, tracce di un’antica storiainfine chiuderà l’incontro il dott. Angelo Passuello, storico dell’arte medievale che parlerà di Un monastero medievale lungo l’antica via Postumia fra Verona e Vicenza: Villanova presso San Bonifacio.

“Con il progetto Romea Strata è stata rimessa in piedi un’antica via di pellegrinaggi che dai Balcani raggiunge Roma passando dal Tarvisio. – spiega Mons. Martino Signoretto, Presidente della Fondazione Verona Minor Hierusalem – Verona è stata inclusa come possibile tappa, perché parte di questa rotta passa dall’antica via Postumia e Verona “Minor Hierusalem” era considerata una meta, rievocando alcune tappe Gerosolimitane. Partire dalla Chiesa di Santa Toscana, infatti, che anticamente si chiamava Santo Sepolcro, e avviarsi verso le varie pievi fino all’abbazia di Villanova, significa rivivere un tratto di questo antico pellegrinaggio e mettersi nei panni dei pellegrini che lungo la via erano accolti negli ospitali e accompagnati da tappe ricche di significato storico, artistico e spirituale”.

“Nell’ambito del Bando Valore Territori indetto dalla Fondazione Cariverona è stato ideato un percorso che avesse una ricaduta sul più ampio territorio della Provincia fino a inglobare la Diocesi di Vicenza, ideatrice della rivalorizzazione della Romea Strata. – sottolinea Paola Tessitore, Direttore della Fondazione Verona Minor Hierusalem – Il Progetto Verona Minor Hierusalem, oltre ai volontari, ha coinvolto fin dall’inaugurazione gli studenti dell’Alternanza Scuola Lavoro, che nell’anno scolastico in corso provengono da tredici scuole. Questo evento vede coinvolti gli Istituti L. Dal Cero, Guarino Veronese e Angelo Berti, che insistono sul tracciato della Romea Postumia. Gli studenti, accompagnati dai loro docenti, attraverso lo studio e la ricerca hanno potuto conoscere la bellezza del patrimonio artistico del territorio e saranno ora in grado di accogliere, anche in lingua straniera, i visitatori e i pellegrini che il 30 marzo, in bicicletta o con altro mezzo, raggiungeranno le pievi e le abbazie scelte lungo il percorso”.

Anche questo terzo appuntamento, dedicato alla valorizzazione del territorio, gode del contributo di Banco BPM, Cattolica Assicurazioni e, con il Bando Valore Territori, anche di Fondazione Cariverona; nonchè del sostegno del Comune di Verona per la realizzazione di cartelli e bacheche informative lungo il tratto della Romea Strata.