I saggi teatrali delle scuole superiori diventano festival

Non chiamateli saggi di fine anno. Da quest’anno gli spettacoli teatrali delle scuole superiori di Verona diventano una vera e propria rassegna. A fine maggio la prima edizione con gli spettacoli del Fracastoro e del Maffei.

Un salto di qualità voluto dagli aspiranti attori del liceo scientifico Fracastoro, che hanno deciso di raccogliere, in un unico cartellone, i saggi dei corsi teatrali dei singoli istituti.

Una vera e propria rassegna quindi, da svolgersi a maggio, per un’amichevole sfida tra studenti. Attraverso il confronto diretto il festival vuole essere un’esperienza di arricchimento e un’opportunità per approfondire la realtà del teatro.

Il festival, dal nome ‘Licei all’avanguardia’, parte a fine maggio, in via sperimentale, con gli spettacoli messi in scena da due licei cittadini, lo scientifico Fracastoro e il classico Maffei.

L’appuntamento è per il 30 e 31 maggio, al Cinema Teatro Nuovo di San Michele. Sul palco, giovedì 30 alle 21, gli studenti del Fracastoro con “Il re dei topi”. Venerdì 31, alle 10.30, sarà invece la volta di “Wind of Europe”, dei colleghi del Maffei.

Il progetto, che ha il patrocinio del Comune, ha l’obiettivo di ampliarsi nelle prossime edizioni, coinvolgendo il maggior numero di istituti per dare vita ad un cartellone davvero ricco ed eterogeneo, una sorta di vetrina in cui mettere in mostra le ambizioni teatrali degli studenti ma anche le capacità degli insegnanti e dei professionisti che li hanno accompagnati durante l’anno.

«Un’idea davvero originale, che trova il pieno consenso dell’Amministrazione – afferma l’assessore alle Politiche giovanili –. A fine anno, sono molti gli istituti che propongono a famiglie e compagni  lo spettacolo realizzato durante il corso teatrale. Unirli tutti insieme, in un’iniziativa aperta a tutta la cittadinanza, mi sembra davvero un’ottima occasione per dare merito all’impegno degli studenti e per creare una nuova offerta culturale rivolta soprattutto ai giovani».