Grande partecipazione a S. Tomaso per la prima messa internazionale

Verona Minor Hierusalem S. Tomaso concerto

Sono in programma cinque messe internazionali con Verona Minor Hierusalem, ieri la prima, nel contesto del Festival Biblico.

Un’esperienza che coniuga musica, spiritualità e vocazione turistica di Verona: sono le cinque Messe Internazionali della Diocesi di Verona, con l’organizzazione dei volontari della Fondazione Verona Minor Hierusalem che curano in particolare la traduzione in varie lingue (inglese, tedesco, spagnolo, francese), nelle chiese di San Tomaso Cantuariense (o San Tomaso Becket) e Santa Maria in Organo.

La prima messa internazionale, con una chiesa gremita di fedeli e di partecipanti è stata celebrata ieri mattina, in latino, dal vescovo di Verona Monsignor Giuseppe Zenti, con letture in inglese e spagnolo, salmo in francese e Vangelo proclamato in tedesco. Presente anche il sindaco di Verona Federico Sboarina. La prima messa internazionale è inserita nel programma del Festival Biblico.

La celebrazione è stata tradotta simultaneamente dai volontari bilingue e madrelingua di Verona Minor Hierusalem, che ha curato anche l’accoglienza di turisti, stranieri e fedeli, ed è stata accompagnata da musiche di W.A. Mozart, F. Schubert, J. S. Bach, eseguite dall’Orchestra d’Archi Gaetano Zinetti, diretta da Marco Morelato, e dal Coro Città di Piazzola sul Brenta, con il maestro Paolo Piana.

La messa a San Tommaso, dove suonò il giovane Mozart, è stata preceduta da un concerto tutto dedicato al genio salisburghese: “Mozart and his Surroundings”, con l’Orchestra d’Archi Gaetano Zinetti, diretta da Marco Morelato.

Sono stati eseguiti i seguenti brani:

  • Adagio e fuga per Archi in Do minore K. 546
  • Sonata da Chiesa in Re maggiore K. 245
  • Sonata da Chiesa in Mib maggiore K. 67
  • Sonata da Chiesa in Do maggiore K. 336
  • Divertimento per Archi n° 1 in Re maggiore K. 136

Il quinto degli eventi mensili proposti dalla Fondazione Verona Minor Hierusalem, promossa e sostenuta dalla Diocesi di Verona, è organizzato grazie al contributo di Banco BPM, Cattolica Assicurazioni e, in riferimento al Bando Valore Territori, della Fondazione Cariverona, in questo caso anche con il partenariato del Conservatorio Felice Dall’Abaco di Verona.

Le prossime messe internazionali, con concerto pre o post missam, saranno celebrate il 12, 19, 26 maggio e il 2 giugno. Il 12 maggio l’appuntamento è nella chiesa di S. Maria in Organo alle ore 11.15 per la messa a cui seguirà alle 12.00 il concerto ‘Surrexit Pastor Bonus’ con l’ensemble del Conservatorio Dall’Abaco diretta dal maestro Federico Zandonà.

Evento formativo rivolto a tutta la città: martedì 7 maggio 2019 nella Sala dei vescovi in Vescovado dalle 20 alle 22. Le relazioni saranno alternate ai brani musicali. Relatori saranno il Monsignor Alberto Turco, direttore della Schola gregoriana femminile “In Dulci Jubilo” di Verona con la relazione “Il canto gregoriano nella liturgia occidentale” e la professoressa Laura Och, docente di Storia della Musica al Conservatorio E.F. Dall’Abaco di Verona con la relazione “Musica nella liturgia, musica nella storia”. Ensemble vocale femminile: Cappella Musicale della Cattedrale di Verona diretta dal maestro Giovanni Geraci. Interventi musicali con brani corali di diverse epoche ed autori quali Kodaly, Rheinberger, Liszt, Guami, Frescobaldi ed altri.