Uno spettacolo per fare il giro del mondo (e delle sue ricette)

Sarà presentato stasera, giovedì 27 luglio, “Il giro del mondo in 80 giorni: il ricettario di Passepartout”, spettacolo di Fondazione Aida e Camst, testo del Premio Andersen Luigi Dal Cin.

 

Appuntamento alle ore 21.15 presso il Centro Culturale “6 maggio 1848” per uno spettacolo originale, inserito a pieno titolo nell’ambito della rassegna “La città dei ragazzi”. Dalle 20.15, in attesa dello spettacolo, attività di “Truccabimbi” con gli operatori del Centro Fitness Virgin Active di Verona. Seguendo con ironia i passi de Il giro del mondo in 80 giorni di J. Verne, due simpatici personaggi, Mr. Fogg, così metodico da mangiare ogni giorno sempre gli stessi cibi, e l’intraprendente Passepartout, accompagneranno i ragazzi a scoprire le varietà dei cibi presenti nelle diverse cucine del mondo. Questi sono gli “ingredienti” de Il giro del mondo in 80 giorni: il ricettario di Passepartout, lo spettacolo di Fondazione Aida e Camst, testo del Premio Andersen Luigi Dal Cin, che sarà presentato giovedì 27 luglio alle 21.15 presso il Centro Culturale “6 maggio 1848” (Via Mantovana 66, Santa Lucia Verona).

Lo spettacolo chiude il ciclo di eventi della rassegna teatrale La città dei ragazzi organizzata da Fondazione Aida e la Quarta Circoscrizione del Comune di Verona, con il sostegno di Consorzio ZAI, AGSM, UniCredit e Amia Gruppo AGSM. Dalle 20.15, inoltre, attività di “Truccabimbi” con gli operatori del Centro Fitness Virgin Active di Verona. In un succedersi incalzante di irresistibili personaggi, interpretati da Marta Boscaini, Matteo Mirandola e Rossella Terragnoli, e colpi di scena, gli spettatori viaggeranno nelle diversificate culture alimentari imparando il modo migliore di nutrirsi per crescere bene.

Grazie alla regia di Nicoletta Vicentini, i ragazzi saranno trasportati in un’epoca in cui si viaggiava solo su nave, treno, cavallo o elefante, al seguito del gentiluomo inglese che girò il mondo in 80 giorni, vinse una scommessa, scoprì la piramide alimentare e, infine, trovò l’amore (dai 6 anni).

Ingresso: 4€ per gli adulti, gratuito per i bambini fino a 10 anni.

Informazioni: Fondazione Aida tel 045 8001471 / 045 595284 – fondazione@f-aida.it – www.fondazioneaida.it