Ezio Bosso, «la musica non basta mai»

Ezio Bosso
Il Direttore e Maestro concertatore Ezio Bosso posa per i fotografi durante la presentazione del programma tv di Rai Tre "Che Storia è la Musica", Roma, 04 giugno 2019. ANSA/ANGELO CARCONI

Serata evento su Rai3 il 9 giugno con tanti ospiti.

«La musica non basta mai. Questo programma è in assoluto la follia più grande della mia carriera, è un gesto d’amore verso la musica». Così Ezio Bosso, conquistato da bambino grazie dalle note della sonata al “Chiaro di luna” di Ludwig van Beethoven, anche se al pubblico di Rai3 offrirà la Sinfonia n. 5 e la n. 7 nel lungo appuntamento “Che storia è la musica” di domenica 9 giugno, che coprirà la prima e seconda serata.

“Che storia è la musica” è il risultato di questo sogno ed è un atto d’amore verso il grande repertorio classico e verso tutti coloro che lo sentono inaccessibile, trasposto in tv da Ezio Bosso insieme ad Angelo Bozzolini. «Parlare di musica si può con dolcezza e divertimento», dice nel corso della presentazione a viale Mazzini il pianista, compositore e direttore d’orchestra, su cui il direttore della terza rete Rai Stefano Coletta ha scommesso.

Tra gli ospiti Enrico Mentana, Nicoletta Mantovani, Luca Bizzarri, Andrea Lo Cicero, Roby Facchinetti, Gino Strada, Alfonso Signorini. (Ansa)