Verona minor alla scoperta della vite e del vino nell’arte e nel giardino all’italiana

Sarà un’immersione nella cultura alla scoperta dei legami tra il vino e il territorio veronese il quarto evento che Verona Minor Hierusalem propone alla città e ai tanti veronesi e visitatori che giungeranno per assistere al Vinitaly. “Vite e vino nell’arte e nel giardino all’italiana “aldilà” del fiume”: questo il titolo del percorso esperienziale che si terrà, con partenza da V. Fontana del Ferro 38 sabato 6 aprile dalle 14.00 alle 18.00. Anche questo quarto appuntamento, dedicato alla valorizzazione del territorio, gode del contributo di Banco BPM, Cattolica Assicurazioni e, con il Bando Valore Territori, anche di Fondazione Cariverona. Il gruppo sarà accompagnato da una guida turistica e dal biblista don Martino Signoretto.

In occasione del Vinitaly, Verona Minor Hierusalem offre un percorso culturale a tema sul vino, creando sinergia con Enti e Istituzioni legati all’evento fieristico internazionale che si terrà a Verona: Camera di Commercio, Veronafiere, Università di Verona, Aziende vinicole veronesi.  Lungo le tappe del percorso verranno esposte tre opere in tessuto delle artiste dell’Associazione Ad Maiora, che avranno come soggetti tematiche legate al vino e ai prodotti della terra.

Il percorso: sarà una piacevole scoperta accompagnare i partecipanti nella zona a sinistra Adige partendo dalle viti delle Figlie di Gesù a Fontana del Ferro per giungere prima a Castel S. Pietro, poi nella chiesa dei SS. Siro e Libera (all’interno del Teatro Romano) dove, intarsiati in madreperla, nel paliotto dell’altare si vedono raffigurati i frutti del nostro territorio, dal melograno alle viti. Si proseguirà per S. Maria in Organo per osservare come Fra Giovanni, monaco olivetano e grandissimo artista, nel Cinquecento abbellì la chiesa con splendide tarsie che rappresentano, tra i vari temi, anche grappoli d’uva e altri tipi di frutti. Nella chiesa si trova la cappella Giusti, realizzata nel 1476, e proprio nella splendida cornice di Giardino Giusti, dove il gruppo sarà accolto dagli eredi della nobile famiglia veronese, si concluderà il percorso, con una visita guidata tra le siepi e le serre, ai piedi della statua di Bacco, dio del vino. Il gruppo teatrale dei volontari di Verona Minor Hierusalem, guidato dal regista Gaetano Miglioranzi, proporrà alcuni intrattenimenti teatrali ispirati al tema.

Note: sabato 6 aprile partenza ore 14.00: Vigneto della Casa di Spiritualità – Comunità Gesù Maestro delle Figlie di Gesù, Via Fontana del Ferro 38; Castel San Pietro, Chiesa di Santi Siro e Libera, Chiesa Santa Maria in Organo, Parco Giardino Giusti. Partecipazione con offerta libera previa iscrizione obbligatoria fino al raggiungimento dei posti disponibili a partire da domenica 31 marzo inviando una e-mail all’indirizzo: visite@veronaminorhierusalem.it – Posti disponibili: 140

Come di consueto, l’evento sarà preceduto da una serata di formazione aperta a tutta la città, nella Sala dei Vescovi in Vescovado, a Verona, per l’occasione con una degustazione. Il titolo è “Vino e cultura nel territorio veronese: un percorso tra Bibbia e futuro sostenibile” e si terrà martedì 2 aprile dalle ore 19.45 alle 22.00.

Si parlerà a più voci del turismo esperienziale e del vino nel territorio veronese; seguirà una degustazione del vino Amarone classico riserva “Le Origini” della Cantina Bolla.

A intervenire saranno:
Prof. Diego Begalli – Università di Verona, sulla sostenibilità economica, ambientale e sociale futura;
Dott. Christian Scrinzi – direttore enologo e di produzione Gruppo Italiano Vini, sul territorio veronese, i vini tipici e le loro caratteristiche e su Verona, esportatrice di vino nel mondo;
Dott. Federico Girotto, amministratore delegato dell’Azienda Masi Agricola, vincitrice del Premio “Best of Wine Tourism della Camera di Commercio”, sul turismo esperienziale;
Don Martino Signoretto – biblista; sul vino nelle Sacre Scritture.
Modera il Dott. Alessandro Donatelli – direttore pianificazione e controllo Gruppo Italiano Vini
Durante la serata sarà esposta un’opera a tema realizzata dalle artiste dell’Associazione Ad Maiora.
Iscrizione obbligatoria a partire da domenica 31 marzo inviando una e-mail all’indirizzo: visite@veronaminorhierusalem.it Posti disponibili: 140

L’arrivo a Giardino Giusti è previsto per le 17.30 e prevede alcuni momenti di intrattenimento teatrale con il coinvolgimento dei volontari di Verona Minor Hierusalem.
Per video e foto può essere una cornice suggestiva a livello di immagini.