Premio Verona Network, chi sono i premiati

Ieri sera in Camera di Commercio l’associazione Verona Network ha assegnato dei premi a tutte quelle persone che in un modo o nell’altro, quest’anno, hanno saputo distinguersi per innovazione e impegno. Presenti anche il prefetto Cafagna e il sindaco Sboarina

Lo scorso aprile hanno vinto la First Lego League Championship di Houston con il progetto di una lavatrice spaziale a zero gravità e senza acqua. A loro, agli studenti del liceo Don Bosco è andato il Premio Verona Network, che è stato consegnato ieri sera in occasione dell’incontro organizzato dall’associazione Verona Network in Camera di Commercio.

Ma i premi sono stati poi assegnati ad altre persone che hanno saputo distinguersi per impegno e innovazione, quindi il premio Veronesi Protagonisti alla calciatrice Valentina Boni, il Premio Ente Pubblico al sindaco del Comune di Nogara Flavio Pasini, il Premio Associazione a Marco Ottocento della fondazione Più di un sogno, il Premio Impresaall’imprenditrice Cristina Pozzi (e ritirato da Thomas Ducato). In ultimo, ma non per importanza, il premio speciale alla carriera all’attaccante e capitano del Chievo Sergio Pellissier.

Alla cerimonia di premiazione, hanno partecipato, tra le autorità, il sindaco di Verona Sboarina e il nuovo prefetto della città Donato Giovanni Cafagna.