Mai sentito parlare della New Topography?

Una nuova prospettiva della fotografia paesaggistica che mette a fuoco la documentazione oggettiva dei luoghi. Viene definita così la

Una nuova prospettiva della fotografia paesaggistica che mette a fuoco la documentazione oggettiva dei luoghi. Viene definita così la “New Topography”, la corrente stilistica che non ha niente a che vedere con lo stile e con l’arte.

Ci sarà Sara Munari ad approfondire l’argomento, questa sera alle 21 presso la sede di SHOOT, in via Morgagni 8.

Nella primavera del 1975 si verificò un “evento artistico” destinato a mettere in crisi tutte le precedenti letture delle relazioni intercorrenti fra il paesaggio e la sua rappresentazione attraverso il mezzo fotografico. A Rochester (NY), presso l’ International Museum of Photography (George Eastman House) veniva organizzata la mostra “NEW TOPOGRAPHICS, Photographs of a Man-Altered Landscape”. Gli autori invitati dal curatore, W. Jenkins, erano: Robert Adams, Lewis Baltz, Bernd ed Hilda Becher, Joe Deal, Frank Gohlke, Nicholas Nixon, John Schott, Stephen Shore ed Henry Wessel jr.
I Nuovi Topografi attuavano un’approccio fotografico che non voleva, deliberatamente, avere pretese artistiche e si poneva in aperto contrasto con la visione popolare della wilderness di Ansel Adams.
Lewis Baltz, con la lucidità che contraddistingue tutto il suo lavoro, sentenziò che: “Il documento fotografico ideale dovrebbe apparire senza autore ed intento artistico”, mentre in un altra occasione dichiarò:

“Spero che queste fotografie siano sterili, che non ci siano ulteriori coinvolgimenti emotivi”… Adottando un punto di vista “freddo”, sottolineavano gli aspetti sublimi delle cose di tutti i giorni. Un vero e proprio stile senza stile.

CHI È SARA MUNARI?
Nasce a Milano nel 72. Vive e lavora a Lecco. Studia fotografia all’Isfav di Padova dove si diploma come fotografa professionista. Apre, nel 2001, LA STAZIONE FOTOGRAFICA, Studio e galleria per esposizioni fotografiche e corsi, nel quale svolge la sua attività di fotografa. Docente di Storia della fotografia e di Comunicazione Visiva presso ISTITUTO ITALIANO DI FOTOGRAFIA di Milano. Dal 2005 al 2008 è direttore artistico di LECCOIMMAGIFESTIVAL per il quale organizza mostre di grandi autori della fotografia Italiana e giovani autori di tutta Europa. Organizza workshop con autori di rilievo nel panorama nazionale. Espone in Italia ed Europa presso gallerie, Festival e musei d’arte contemporanea. Fa da giurata e lettrice portfolio in Premi e Festival Nazionali. Ottiene premi e riconoscimenti a livello internazionale. Non ha più voglia di partecipare a Premi, per ora.

Si diverte con la fotografia, la ama e la rispetta.

COSTO
Ingresso 10€
Prenotazione necessaria: scrivere a info@associazioneshoot.it indicando nome, cognome, telefono e codice fiscale

Scaricare il biglietto