Festa de La Renga, il ritorno della dama di Parona l’ultimo giorno di Carnevale

dav

L’edizione numero 51 della tradizionale Festa de la Renga di Parona chiuderà domani 6 marzo il carnevale veronese, con un ritorno alle origini – tanto in linea coi tempi che corrono: no ad interruzioni alla viabilità sulle strade principali, se non in concomitanza con la sfilata del pomeriggio, e la rielezione dopo 10 anni della “Parona”: per l’occasione sono state rispolverate le urne per eleggere la dama che indosserà i panni della storica maschera.

L’evento è stato presentato questa mattina dall’assessore al Decentramento Marco Padovani, insieme al presidente del Comitato Benefico Festa de la Renga Roberto Bussola. Erano presenti anche, per una sorta di passaggio di consegne, la nuova Parona Stefania Sommacampagna che ha ricevuto il mandato direttamente dalle mani di Gianna Valerio.

“Una grande festa diventata, nel corso degli anni, una vera e propria tradizione per la città e i veronesi, che si ritrovavo il mercoledì delle Ceneri a condividere un buon piatto di polenta e renga – ha dichiarato l’assessore Padovani -. Ogni anno quest’occasione permette a tutti i cittadini di rivivere quello che era un appuntamento storico per Parona, con il suo piatto tipico. Ringrazio tutti i volontari che lavorano tanto per regalare a tutti una giornata di festa”.

Dalle 10 di domani mattina nei chioschi si cucineranno polenta e renga, oltre ai primi piatti della tradizione veronese. Alle 14.30 seguirà l’arrivo delle maschere in via Liberale da Verona e alle 15 partirà il corteo capeggiato dalla “Parona”. Alle 16.30 si aprirà la grande festa in piazza del Porto, con maschere e musica.

Per garantire la sicurezza delle persone che parteciperanno all’evento sarà chiusa al traffico l’area dei chioschi. Divieto di transito quindi in via Valpolicella, tra piazza Del Porto e viale Del Brennero, e in viale Del Brennero, tra piazza della Vittoria e largo Stazione Vecchia. Chiuse anche piazza del Porto e via Alessandri. Per consentire, invece, la sfilata, sarà istituito il divieto di circolazione, solo per il tempo necessario al passaggio delle maschere, in via dei Reti, nel tratto compreso tra l’intersezione con via Valpolicella e via Arusnati, in via Liberale da Verona, via Valpolicella, strada per Arbizzano, largo Stazione Vecchia, piazza del Porto e via Fratelli Alessandri.

Come ogni festa tradizionalista che si rispetti, sarà vietato l’uso di bombolette schiumogene e di prodotti che possono imbrattare strade, palazzi e monumenti, o danneggiare le persone. In vigore anche quest’anno il divieto di vendere bevande in vetro dalle ore 13 di mercoledì alle 2 di giovedì e la somministrazione di alcolici dopo le ore 21 di domani.

“La Festa de la Renga conquista tutti ed esce dai confini nazionali – ha spiegato Bussola -. Si parla di questo evento veronese, infatti, già nell’edizione 1972 della Enciclopedia Junior Saie. Inoltre, quest’anno, la nostra renga è finita anche ad una fiera dell’alimentare in Giappone e alcuni ristoratori ci hanno contattato per poter essere riforniti”.