Cecità, lo spettacolo al buio a Forte Sofia

cecita

A grande richiesta torna Cecità, lo spettacolo al buio, organizzato da Fucina Culturale Machiavelli, a Forte Sofia.

Cosa accadrebbe se il mondo all’improvviso diventasse cieco? L’1 e il 2 luglio 2017 a Forte Sofia torna, in veste rinnovata, Cecità, spettacolo che nel 2016 ha registrato il sold out in tutte le repliche e un grande successo di pubblico.

Tratto dal romanzo distopico di José Saramago, Cecità prende spunto da un’improvvisa e inspiegabile epidemia di “mal bianco” che affligge la popolazione e che le toglie la capacità di vedere. Le autorità sono costrette a rinchiudere i contagiati in vere e proprie prigioni di fortuna. Una di queste, è Forte Sofia.

Per la drammaturgia di Sara Meneghetti, regia di Alice Grati e scenografie di Marilena Fiori, con gli attori Anna Benico, Sabrina Carletti, Mirko Segalina e Stefano Zanelli, Cecità è uno spettacolo sensoriale ed esperienziale, per pochi spettatori alla volta.

Per la maggior parte del tempo lo spettatore, bendato, rivive la condizione di cecità descritta da Saramago e la storia che ne scaturisce. In questa claustrofobica e degradante situazione di prigionia, gli ambienti suggestivi di Forte Sofia si animano.

Lo spettatore viene accompagnato dai personaggi in un percorso di discesa e risalita, guidato dalle loro voci, dai rumori, e dalla musica, composta appositamente dall’autore Stefano Soardo. Ad ogni spettatore resta il compito di completare con l’immaginazione tutto ciò che non può vedere.

È necessaria la prenotazione a: biglietteria.fcm@gmail.com. Repliche alle 18, 19, 21, 22 e con posti limitati.

La struttura del luogo si consiglia un abbigliamento comodo e caldo. Lo spettacolo si terrà anche in caso di pioggia.

Biglietti:
€ 15 intero
€ 12 ridotto under 30-over 65