“Basta morti sulle strade”

Al convegno “Omicidio e lesioni Stradali” di lunedì in Gran Guardia, a partire dalle 9, si parlerà di comportamenti pericolosi alla guida. Il messaggio è uno solo: consapevolizzare giovani e adulti, e puntare a raggiungere insieme l’obiettivo di zero vittime sulla strada.

L’obiettivo non è ridurre, è portare a zero il numero delle vittime sulla strada. Questo il messaggio che sarà lanciato agli studenti delle scuole, e a tutti i cittadini, che parteciperanno al convegno di lunedì a partire dalle 9 in Gran Guardia. La conferenza dal titolo “Omicidio e lesioni stradali”, vuole consapevolizzare tutti, a partire dai neo patentati, su questioni come la guida in stato di ebbrezza, o sull’ancora più attuale tema delle distrazioni da smartphone, e le loro tragiche conseguenze.
Il reato di omicidio stradale è legge dal 2016, eppure le vittime sulla strada l’anno scorso sono cresciute del 2,9%, in Italia, rispetto all’anno dell’entrata in vigore della legge.
Sul palco si alterneranno il comandante della Polizia Municipale Luigi Altamura, il comandante della Polizia Stradale Girolamo Lacquaniti, e Patrizia Pisi, dell’associazione Vittime Incidenti Stradali e sul Lavoro.

Il servizio