È morto lo scrittore Carlos Ruiz Zafon

Lo scrittore è scomparso nella sua residenza a Los Angeles, a causa del cancro, come riportato dai media spagnoli. Aveva 55 anni.

«Oggi è una giornata molto triste per l’intero team Planeta che lo conosceva e ha lavorato con lui per vent’anni, in cui è stata forgiata un’amicizia che trascende la professionalità», ha dichiarato l’editore Planeta che ha dato la notizia. Ruiz Zafón, che aveva 55 anni e viveva a Los Angeles, dove lavorava per l’industria di Hollywood, aveva raggiunto la notorietà internazionale con il suo romanzo “L’ombra del vento“, vincitore di numerosi premi e selezionato nella lista fatta nel 2007 da 81 scrittori e critici latinoamericani e spagnoli con i migliori 100 libri in lingua spagnola degli ultimi 25 anni.

Carlos Ruiz Zafon, uno degli scrittori spagnoli di maggior successo, tradotto in 36 lingue, ha iniziato con “L’ombra del vento” una saga, libri che «a seconda del punto di ingresso della storia- spiegava lo scrittore – hai dei punti di vista completamente diversi della vita dei personaggi. Volevo che i libri fossero un labirinto emotivo, di idee, di diverse prospettive. Volevo fornire parecchie possibilità di interpretazione». Nato a Barcellona, ha vissuto a lungo negli Stati Uniti dove abitava tuttora almeno sei mesi l’anno, ha continuato a scrivere i suoi romanzi in lingua spagnola. La Barcellona descritta nei suoi libri ha due identità: quella ricca ed elegante e quella cupa del franchismo. (ANSA).