Due blogger fuori misura

Sono Francesca Moscardo e Valentina Tomirotti, due piccole, grandi donne che hanno scelto la vetrina del web per parlare del loro mondo senza peli sulla lingua e con una dose extra di autoironia.

Wikipedia definisce la nana bianca «una stella di piccole dimensioni, […] un oggetto molto compatto, di elevatissima densità e gravità superficiale». Per coloro che non si ritengono esperti di astrofisica, la facciamo semplice: le nane bianche sono stelle “piccole” come la Terra, ma pesanti quanto il Sole. E quando circa un anno fa Francesca Moscardo si è trovata a scegliere il nome più adatto da dare al suo neonato blog, la definizione di nana bianca le è sembrata la più appropriata. Affetta da nanismo diastrofico, Francesca ha affidato allo spazio online Nanabianca Blog il racconto della sua vita da un punto di vista poco convenzionale, forse, ma di sicuro pieno di sorprese, perché, ci assicura lei, «vedere il mondo a un metro d’altezza è un privilegio che pochi adulti si possono permettere». Le fa eco da un’altra stanza della blogosfera Valentina Tomirotti, intraprendente voce di Pepitosa Blog, anche questa una collezione web di episodi di vita quotidiana, consigli di moda e lifestyle, ma anche racconti di viaggio e molto altro. Quella di Valentina è «una voce fuori dal coro – come ci tiene a precisare lei stessa – sul mondo e dal mondo della disabilità». Perché dalla sedia a rotelle da cui la blogger vede l’universo le cose da raccontare sono tante e gli stimoli non mancano: «Non solo grazie alle ruote che ho sotto il sedere e che mi portano in giro, ma anche perché a livello personale io sono più per l’inclusione che per la recinzione».

 

Tanto Francesca quanto Valentina sono approdate al mondo dei blog grazie alla passione per la scrittura. «Aprire Pepitosa Blog è stato un percorso naturale perché mi piace scrivere; – ci racconta Valentina – la scrittura è un mondo dove non ci sono confini, un mondo dove puoi dire quello che vuoi o far sapere che hai un’opinione, e che la tua opinione conta». Una passione che Francesca, invece, coniuga con quella per la storia dell’arte: dopo una laurea in questa disciplina e un diploma alla Scuola di specializzazione in Beni storico-artistici a Padova, infatti, ha messo il suo occhio da esperta a disposizione del pubblico e sul suo blog si possono leggere interessanti post sulle bellezze artistiche di tante città. La preferita, però, è e resterà sempre Verona, dove è nata e cresciuta. Anche sul blog di Valentina non mancano le esperienze di viaggio, che lei racconta così: «Mi piace parlare di viaggi perché vorrei dimostrare che non sono le ruote che ti fanno muovere, ma sono le persone in quanto esseri in movimento». «All’inizio non sapevo bene che taglio dare a questo blog, poi ho capito che la mossa vincente era quella di incentrarlo su di me e sulle mie difficoltà quotidiane. – continua Francesca – Quindi ho deciso di mostrare come io riesco ad affrontare certe cose, dando consigli che possano tornare utili a persone che hanno difficoltà diverse ma in qualche modo simili alle mie». Forse proprio per questo uno dei post più apprezzati sul blog di Nanabianca è quello intitolato “30 motivi esilaranti per cui essere alti un metro è una fregatura”: un excursus divertente e autoironico sulle piccole difficoltà e gli inconvenienti più strampalati che ogni giorno Francesca si ritrova ad affrontare dai suoi 98 centimetri d’altezza. Anche per Valentina l’esperienza online è molto simile: più personale è il racconto, più il pubblico apprezza. «Quando accompagno i lettori nella mia vita, quando li porto con me nelle mie esperienze di tutti i giorni la risposta è ben diversa rispetto a quando parlo di un argomento lontano dal mio mondo nell’immaginario collettivo». E nel futuro delle blogger cosa c’è? Per Francesca una sfida nuova: «Dato che i miei lettori hanno apprezzato tantissimo il mio post sulla “mini cucina” (“Cucinare a un metro d’altezza: come sopravvivere ai fornelli anche se non ci si arriva”, ndr) ho intenzione di aprire un canale YouTube e realizzare delle videoricette molto semplici per chi ha difficoltà a cucinare o è, semplicemente, molto pigro». Nell’immediato futuro di Valentina invece c’è la stesura di un libro sulla sua vita, scritto con il personalissimo stile che la contraddistingue anche online, e un progetto di vita: prendere la patente, il prima possibile. Di sicuro, entrambe le blogger non smetteranno di affrontare il mondo con la consueta dose di autoironia e leggerezza, l’arma migliore per raccontarsi. Una sfida di cui, si può dire, si sono fino ad ora dimostrate all’altezza.


Ragazze fantastiche e dove trovarle:
Il blog di Francesca Moscardo qui  e la pagina Facebook

Il blog di Valentina Tomirotti qui  e la pagina Facebook

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.