Dalla Spagna al Camploy: arrivano i ballerini di Otradanza

Venerdì 3 maggio va in scena “Sacra”, l’ultimo lavoro della compagnia spagnola. Le coreografie di Asun Noales daranno corpo alla volontà dell’uomo di esprimersi e di guardare al futuro.

“Sacra” è la vita. Ma “Sacra” è anche quell’estensione di tempo in cui i fenomeni naturali si sovrappongono alla stessa esistenza umana, limitata dal fatto che la nascita è inesorabilmente legata alla morte.

È dal bisogno di trascendere questa realtà, in un continuo intreccio tra creatore e creato, inizio e fine, intermezzo e dubbio, che sono nate le coreografie di Otradanza. Sul palcoscenico i ballerini Carmela García, Alexander Espinoza, Rosanna Freda, Diana Huertas, Aaron Vázquez, oltre allo stesso Noales.

Lo spettacolo rientra nella sezione danza della rassegna L’Altro Teatro, organizzata dal Comune di Verona, in collaborazione con il Circuito Teatrale Regionale Arteven, Ersilia Cooperativa e EXP – Are We Human.

biglietti sono in prevendita al Boxoffice di via Pallone, ma potranno essere acquistati anche al Camploy la sera stessa dello spettacolo. Il biglietto intero costa 14 euro ma sono previste riduzioni a soli 10 euro per i giovani con meno di 30 anni.

Programma e informazioni sono disponibili sul sito.