Sergei Polunin: «Mi lascerò ispirare da Zeffirelli»

La star del balletto sarà sul palco dell'Arena il 26 agosto in Romeo & Giulietta. Ieri era alla prima.

Polunin

Suggestioni tese sul filo dell’arte quelle che legano Franco Zeffirelli e il ballerino ucraino Sergei Polunin, a Verona per assistere in Arena alla prima de “La Traviata“, ultimo lavoro firmato dal celebre regista italiano da poco scomparso.

La nuova “anima rock” della danza debutterà in Arena il 26 agosto con la prima mondiale di “Romeo & Giulietta“, diretto e coreografato da Johan Kobborg. Un’opera immortale tradotta in cinema da Zeffirelli nel 1968.

Lo spettacolo, parte del programma della VI edizione del Festival della Bellezza, vedrà Polunin, star internazionale del balletto spiazzante e travolgente, affiancato da Alina Cojocaru e un cast di 20 ballerini, in uno spettacolo, prodotto da Polunin ink e Showbees in collaborazione con Ater.

«Zeffirelli è stato uno dei più grandi registi italiani – ha detto Polunin – sono contento di essere a Verona per assistere alla Traviata per la prima volta, e celebrare un regista leggendario. Guarderò il suo film per farmi ispirare». (Ansa)

Guarda le foto di Sergei Polunin ieri sera a Verona per la prima della “Traviata”, a colloquio con Vittorio Sgarbi, e due mesi fa alla presentazione del suo spettacolo in Sala Arazzi.