Roberto Vecchioni al Filarmonico per Airc

Venerdì 20 dicembre Roberto Vecchioni sarà protagonista sul palco del Teatro Filarmonico di Verona con una nuova tappa del suo Infinito Tour, un appuntamento speciale a favore di Fondazione AIRC.

Negli anni Settanta soltanto 3 bambini su 10 sopravvivevano a una diagnosi di cancro, oggi invece 3 piccoli su 4 guariscono completamente, grazie agli straordinari progressi raggiunti da medici e ricercatori nella comprensione dei meccanismi molecolari di base e nello studio di nuovi trattamenti. Grazie ai progressi della ricerca, circa l’82% dei bambini e l’86% degli adolescenti è in vita cinque anni dopo una diagnosi di tumore, ma servono terapie sempre più specifiche ed efficaci per le forme più rare e aggressive.

“Per questo– rivela il Presidente AIRC Comitato Veneto Trentino Alto Adige, Antonio Maria Cartolari – AIRC ha destinato, solo negli ultimi 5 anni, oltre 21 milioni di euro alla ricerca sui tumori pediatrici. A questi si aggiungono oltre 6 milioni e 235 mila euro di fondi erogati nel 2019 per 68 progetti e borse di studio, con l’obiettivo di sviluppare terapie sempre più efficaci, personalizzate e meno tossiche per i circa 1.400 bambini e 800 adolescenti che ogni anno in Italia si ammalano di cancro”.

A racontare meravigliosamente in musica il groviglio di sentimenti umani, e la lotta tra vita e morte e gioia e dolore, sarà l’artista scrittore Roberto Vecchioni che a sostegno della ricerca Fondi di AIRC porterà sul palco il suo tour L’infinito Tour. L’intero ricavato della serata, infatti, sarà devoluto ai progetti di ricerca sui tumori pediatrici.

“L’Infinito – spiega Vecchioni – è un grande spettacolo di canti, immagini e monologhi, che parte da un’idea precisa: l’infinito non è al di fuori di noi, non è introvabile, ma è dentro di noi, nella nostra anima e nelle nostre emozioni. Tutta la prima parte dello spettacolo è giocata sul nuovo disco mentre la seconda è una specie di ritorno, uno sguardo sul passato con le canzoni di prima, che mostrano come si è arrivati a questo concetto di infinito”.

Roberto Vecchioni sarà accompagnato dalla sua ‘band storica’, costituita da Lucio Fabbri (pianoforte e violino), Massimo Germini (chitarra acustica), Antonio Petruzzelli (basso) e Roberto Gualdi (batteria). La regia è di Raffaello Fusaro e la realizzazione del visual concept è a cura di Niko Cutugno per DjungleProduction.

I biglietti dello speciale concerto di Vecchioni per FondazioneAIRC per la ricerca sul cancro – in programma a Verona per venerdì 20 dicembre – sono disponibili a partire da 30,00 euro su ticketone.it, geticket.it e presso Box Office Verona.

Banco BPM, partner istituzionale di AIRC, sostiene questo appuntamento per favorire la divulgazione scientifica e il coinvolgimento del pubblico al sostegno della ricerca sul cancro. Questa partnership si inserisce in una più ampia visione di responsabilità Sociale di Impresa, per coinvolgere i dipendenti, le loro famiglie, i clienti e le comunità locali.

Il Comitato Veneto Trentino-Alto Adige Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro, presieduto da Antonio Maria Cartolari, è attivo dal 1982 con l’obiettivo di promuovere ogni anno un ricco programma di appuntamenti di informazione e raccolta fondi che si affiancano alle campagne nazionali di AIRC. Grazie all’impegno del Comitato, dei volontari e dei sostenitori, nel 2019 sono stati deliberati per il Veneto oltre 5.570.000 euro per il sostegno di 41 progetti di ricerca e 7 borse di studio, per il Trentino-Alto Adige 714.000 euro per 8 progetti di ricerca. (*Dati aggiornati al 15 gennaio 2019).

Informazioni – AIRC Comitato Veneto -Trentino Alto Adige telefono 045 8250234 | email com.veneto@airc.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.