“Mani creative”, il meglio dell’artigianato veronese in Gran Guardia

Sabato 7 e domenica 8 settembre torna in Gran Guardia l'evento "Mani Creative", con i migliori prodotti artigianali scaligeri. Quest'anno presente anche una mostra speciale dedicata al maestro orafo Alberto Zucchetta.

L’arte di lavorare il vetro, il ferro battuto, il cuoio e la creatività nel restauro e nella lavorazione del marmo e della legatoria. La nona edizione di “Mani Creative” porterà in Gran Guardia, sabato 7 e domenica 8 settembre, l’eccellenza della produzione artigiana scaligera.

Un’occasione pressoché unica per vedere riuniti insieme prodotti di altissima qualità realizzati da autentici maestri artigiani e per conoscerne e incontrarne gli autori. Evento nell’evento sarà la mostra dedicata ad Alberto Zucchetta che ripercorre i “50 anni a Verona” di attività artistica del grande artista, scultore e orafo veneto.

Questa mattina l’evento è stato presentato a palazzo Barbieri dall’assessore alle Attività economiche e produttive Nicolò Zavarise e dal presidente del Club Artigiani Creativi Villa Gritti Giorgio Soave, con Daniela Campagnola e Marisa Canazza. Presente anche il maestro Alberto Zucchetta, che fu primo presidente del Club.

«Si tratta di una manifestazione – ha detto l’assessore Zavarise – che rappresenta un fiore all’occhiello nel panorama dell’artigianato della nostra città ed è uno degli appuntamenti più importanti per il settore. Non si tratta, infatti, di una semplice esposizione di prodotti, ma di una vetrina che mette in mostra le straordinarie abilità di un gruppo di artigiani che utilizza le proprie conoscenze e la propria capacità manuale per trasformare la materia prima in bellezza».

«Il lavoro e l’impegno di questi professionisti – ha aggiunto – è straordinario anche dal punto di vista imprenditoriale: grazie alla loro continua ricerca si creano prodotti unici, espressione del miglior made in Italy e si rafforza l’offerta del nostro tessuto economico cittadino».

A “Mani Creative” saranno presenti anche gli allievi della Scuola del Marmo “Paolo Brenzoni” di Sant’Ambrogio, che presenteranno alcune loro creazioni. Ma la manifestazione sarà anche l’occasione per visitare la mostra antologica dedicata al maestro orafo Alberto Zucchetta.

«Per questa esposizione – ha detto l’artista Alberto Zucchetta – ho selezionato alcuni oggetti risalenti al mio periodo veneziano, esposti in collezioni private e a varie edizioni della Biennale, e numerose creazioni che ho realizzato a Verona, mia città adottiva, tra cui alcuni studi sui gioielli degli Scaligeri, opere dedicate a Dante e a Giotto».

L’ingresso all’evento è libero.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.