È stato inaugurato oggi, in anteprima, all’interno degli spazi del Teatro Satiro Off, lo “Shakespeare Interactive Museum“. Aprirà ufficialmente le sue porte domani, venerdì 21 giugno, per offrire un viaggio multimediale e polisensoriale alla scoperta delle “anime” shakespeariane nascoste nel cuore e negli angoli di Verona. I visitatori potranno poi prendere parte all’esperienza fino al 15 settembre.

A presentaro Solimano Pontarollo, direttore artistico del museo. Con lui anche Francesca Briani, assessore alla cultura del comune di Verona.

Gli spazi del Teatro Satiro Off, completamente rinnovati per la realizzazione di questo progetto innovativo, racchiudono un’esperienza speciale di teatro immersivo, alla stregua delle grandi capitali europee.

In circa 30 minuti, attraverso una tecnologia all’avanguardia, lo spettatore può vivere un’esperienza uditiva, visiva, fisica e interattiva, alla scoperta delle anime dei personaggi dell’opera di Giulietta e Romeo. Personaggi che prendono vita nelle parole alate di Giulietta e nei luoghi di Verona.

Entrando al Sim il visitatore si trova in una prima stanza scura. Qui, il suono e l’immagine rendono vive e reali le dinamiche colorate delle due anime di Romeo e di Giulietta. Sarà il visitatore stesso che potrà poi dare a loro forma e movimento.

L’esperienza prosegue sulla grande “parete delle anime”, dove gli spettatori possono interagire con le sette anime shakespeariane, corrispondenti ad altrettanti personaggi, in un cammino dinamico, dove il movimento del corpo del visitatore e gli effetti sonori le rendono vive e in relazione tra loro.

E infine la terza stanza, la più forte, dove la tecnologia si unisce alla performance dell’attore. Il risultato è un momento di grande intensità e coinvolgimento emotivo. Attraverso il racconto di una Giulietta in carne e ossa, un video mapping emotivo e artistico, con effetti visivi e sonori, una colonna sonora altamente coinvolgente, sarete trasportati in un mondo dove l’architettura di Verona, tra reale e onirico, si rincorre con le anime dell’opera shakespeariana.

Lo Shakespeare Interactive Museum, più che un museo è un’esperienza tutta da scoprire. È Shakespeare come non lo avete mai provato. Un percorso unico che fa vivere al pubblico la magia e la poesia di Romeo e Giulietta attraverso le più avanzate tecnologie multimediali. Un’esperienza totalizzante da un punto di vista emotivo e sensoriale.

Lo Shakespeare Interactive Museum è realizzato da Casa Shakespeare, in collaborazione con Roberto Fazio Studio. Lo sostengono Fondazione Cariverona e gode del patrocinio della regione Veneto, della provincia e del comune di Verona.