Circolo del Cinema, si parte con la 73esima stagione

L'Associazione veronese propone al Cinema Kappadue, in via Rosmini, 1, il nuovo calendario di proiezioni, che partirà il prossimo 3 ottobre e continuerà fino al 14 maggio 2020.

Di ritorno dalla 76esima mostra del Cinema di Venezia, dove il Premio Circolo del Cinema è stato attribuito al film Saydat Al Bahr in concorso alla 34esima Settimana Internazionale della Critica, l’Associazione veronese Circolo del Cinema si appresta, il prossimo 3 ottobre, a inaugurare la stagione 2019/2020 di proiezioni al Cinema Kappadue, in via Rosmini 1, la numero 73 dalla fondazione, avvenuta nel 1947. Le proiezioni proseguiranno fino al 14 maggio 2020.

«Un traguardo e una continuità che non hanno eguali nel panorama italiano – ricorda il Presidente Roberto Bechis – il nostro Circolo è il più longevo dei “cineclub” nati nell’immediato dopoguerra, sull’onda della ritrovata libertà e del desiderio di scoprire, attraverso il cinema, mondi e culture sino ad allora lontani o preclusi». Lo stesso spirito associativo delle origini caratterizza l’impegno dell’Associazione, così come lo sguardo curioso che ogni stagione porta a Verona cinematografie lontane geograficamente o culturalmente da quelle proposte dal cinema di intrattenimento: 30 film proiettati al Cinema Kappadue in anteprima o prima visione per la città, selezionati fra le proposte più interessanti dei festival nazionali e internazionali, per lo più in lingua originale e accompagnati in sala da registi, attori e altre personalità della cultura non solo cinematografica.

Insieme alle tendenze più recenti, il Circolo del Cinema porta in sala anche opere del passato che hanno fatto la storia della Settima arte e di registi di fama internazionale: è il caso del film di apertura scelto per questa 73esima stagione, Powidoki – Il ritratto negato, ultimo lavoro del grande regista polacco Andrzej Wajda, scomparso pochi mesi dopo la presentazione del film al Festival di Toronto. «Un doveroso omaggio a un Maestro riconosciuto del cinema non solo polacco, ma mondiale – sottolinea Bechis – premiato nella sua lunga carriera con Palma d’oro, Leone d’oro, Orso d’oro e Oscar alla carriera. Un film, Powidoki, che attraverso la storia vera del pittore Władysław Strzemiński indaga il rapporto tra potere e arte, cultura e libertà, e disegna il ritratto di un artista fiero e non allineato, come fu Wajda stesso».

La programmazione del mese di ottobre prosegue con tre prime visioni provenienti dal cinema americano indipendente, The rider di Chloé Zhao (10 ottobre) e Quando eravamo fratelli di Jeremiah Zagar (31 ottobre), e dal nuovo cinema thailandese, con lo straordinario esordio del regista Phuttiphong Aroonpheng, Manta Ray (24 ottobre), premiato come Miglior film della sezione Orizzonti alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2018.

Completa il mese un appuntamento speciale: la proiezione in pellicola 35mm, messa a disposizione dalla Fondazione Cineteca di Milano, di Les Parapluies de Cherbourg (17 ottobre), capolavoro di Jacques Demy con Catherine Deneuve e Nino Castelnuovo, premiato a Cannes con il Grand Prix nel 1964. «Questo evento segna la nascita di una nuova collaborazione con il Premio Scrivere per Amore, di cui siamo molto felici – spiega Luca Mantovani, responsabile dell’organizzazione – collaborazione che si aggiunge alla fitta rete che il Circolo sta intrecciando con realtà culturali cittadine e nazionali – fra cui ricordiamo almeno Settimana Internazionale della Critica, Trieste Film Festival, Bergamo Film Meeting, Film Festival della Lessinia e Festival di Cinema Africano – nel desiderio di offrire ai Soci una proposta sempre più ricca, varia e di alto profilo».

Una proposta che si rivolge in particolare ai più giovani, cui sono dedicate riduzioni sui costi d’iscrizione e la rinnovata convenzione con ESU – Azienda Regionale per il Diritto allo Studio; oltre che speciali attività e occasioni di incontro.

La segreteria per le iscrizioni si trova in Via della Valverde 32, aperta da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13, giovedì e venerdì anche il pomeriggio dalle 15.30 alle 19.30, sabato mattina dalle 10.30 alle 12.30.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.