Cinema Teatro Valpantena, si riparte dopo i 60 anni

Una struttura nata nel 1959 per svolgere «un servizio sociale» a favore dei giovani, diventata «sala della comunità» per il territorio, il Teatro Valpantena forte dell’esperienza vissuta, con i suoi volontari, guarda avanti con fiducia.

Cinema Teatro Valpantena

A fine agosto, durante i festeggiamenti per l’importante anniversario, i volontari del Cinema Teatro Valpantena avevano rivelato di avere il cuore «giovane e pieno di novità» nonostante siano passati 60 anni.

Il Valpantena apre la stagione 2019/2020 giovedì 3 ottobre 2019 alle 21, con il film documentario di Francesco Invernizzi Leonardo-Cinquecento, il genio del rinascimento che sosteneva «La sapienza è figlia dell’esperienza». Come dire: il passato è parte integrante del nostro sapere.

Sabato 4 ottobre (alle 21) e domenica 5 (alle 15, alle 17,30 e alle 21) sarà invece proiettato Il Re Leone, film di animazione tanto atteso, diretto da Jon Favreau e prodotto dalla Walt Disney Pictures.

Inaugurata il 31 agosto 1959, vale la pena di ricordare alcune tappe della storia di questa struttura, iniziando proprio dal luogo in cui sorge. Al centro di Piazza Carlo Ederle, integrata nella comunità attenta ai giovani.

L’idea fu del parroco don Michele Garonzi (1939/1968). In questo progetto fu sostenuto dai sindaci Avvocato Renato Gozzi e poi Desiderio Murari. Il sostegno economico venne anche dalle signore Scaramuzze di Cavolo, con un lascito alla parrocchia finalizzato alla costruzione del cinema.

Si costituì poi il Comitato Cinema Valpantena, che fa capo alla parrocchia, e numerosi volontari nel tempo si occuparono della gestione e manutenzione ordinaria. Nel 1989 anche il Cinema Valpantena (dopo l’incendio di una sala cinematografica a Torino) venne dichiarato inagibile.

Che questa struttura fosse un punto di aggregazione per i giovani (e non solo), ne erano convinti don Angelo Cappelletti e il suo collaboratore Rino Ederle. Affrontarono quindi i lavori di ristrutturazione del fabbricato, ricavando dalla galleria le aule per il catechismo. La nuova sala venne inaugurata nel 1993.

Per la proiezione dei film necessitavano gli impianti nuovi e a questo provvide il Comitato con l’aiuto di vari sponsor. Nel 1994, al Cinema Valpantena si ritornò a proiettare i film. Ma le tecnologie filmo-grafiche sono in continua evoluzione. Nel 2015, per poter proiettare i nuovi film, si dovettero cambiare tutti gli impianti. Con l’occasione la sala è stata attrezzata anche per il teatro, eliminando tutte le barriere architettoniche. Nel 2018, riutilizzando le sedute, è stata rifatta anche la platea.

Oggi il Cinema Teatro Valpantena è tra le più moderne sale cinematografiche della provincia, oltre ai film, ospita una rassegna teatrale, una scuola di teatro e molti incontri culturali aperti a tutta la vallata. Vi collaborano una cinquantina di volontari.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.