Una grande festa estiva dedicata a Shakespeare, con rappresentazioni itineranti in centro storico, serate all’ex dogana d’acqua e un museo interattivo, anche in inglese. Torna, per l’ottava edizione, il “Juliet summer fest“, organizzato da Casa Shakespeare. E per la prima il festival esce dai confini comunali, portando Romeo e Giulietta anche a Bardolino e Caldiero.

Al Teatro Satiro Off ai Filippini è aperto, dal 21 giugno, lo Shakespeare Interactive Museum. Un’esperienza immersiva e interattiva nel mondo del Bardo, alla scoperta dei suoi personaggi e dei luoghi raccontati. Attraverso la tecnologia il visitatore prenderà le sembianze di uno dei protagonisti shakespeariani e interagirà con gli stessi grazie a video-installazioni e scenografie tridimensionali, per una mezz’ora di spettacolo. Fino al 31 agosto, dal martedì alla domenica, alle ore 11, 15 e 17, sarà possibile assistere all’iniziativa in lingua inglese. Dal 1° al 15 settembre, dal venerdì alla domenica, sempre negli stessi orari, lo spettacolo sarà invece in italiano.

Si prosegue con “Giulietta e Romeo RE LIFE”. Cinque giorni di rappresentazioni, dal 14 al 18 luglio, durante i quali la tragica storia d’amore verrà raccontata a tappe nei luoghi e negli orari indicati da Shakespeare nel suo testo originale. Una rievocazione storica portata in scena dai giovani delle scuole superiori, che studiano teatro, guidati da Andrea De Manincor, Sabrina Modenini, Teodoro Giuliani e Solimano Pontarollo. Ragazzi che hanno l’età dei protagonisti dell’opera. Ben 16 le scene in programma a partire dalla lite tra Montecchi e Capuleti, che si terrà domenica alle ore 20 in Cortile Mercato Vecchio, fino alla morte di Romeo e al risveglio di Giulietta che sarà messo in scena giovedì prossimo, al chiostro della Tomba, alle 6 del mattino. Le rappresentazioni, all’interno delle aree museali, sono a numero chiuso. Sulla pagina Facebook dell’evento sarà possibile seguire la diretta.

Infine, “Shakespeare by the river”. Il 24 e 25 luglio, ritrovo alle ore 19 a Castelvecchio per la discesa in Adige fino all’ex dogana. Nella sede del Canoa Club verrà servito un piatto tipico del territorio, accompagnato da vini veronesi, ascoltando sonetti shakespeariani. E alle ore 20.30 Romeo&Juliet di Casa Shakespeare in lingua inglese. Stesso programma anche per il 26 luglio, con la messa in scena però della prima nazionale “Sh-ort-Akespeare”, cortometraggi a cura di Sycamore t Company.

A queste iniziative si aggiungono le rappresentazioni ogni primo giovedì del mese a Bardolino e l’edizione speciale di Giulietta e Romeo, che si terrà alle Terme di Caldiero.

Questa mattina a Palazzo Barbieri la presentazione del programma del “Juliet summer fest” da parte dell’assessore alla Cultura Francesca Briani. Insieme a lei anche il direttore artistico di Casa Shakespeare Solimano Pontarollo. Presenti anche i ragazzi che si esibiranno e alcune delle realtà coinvolte nel festival che gode del patrocinio di Regione Veneto, Provincia, Comune di Verona, di Bardolino e di Caldiero.

«Una proposta di grande qualità che va ad arricchire il programma culturale estivo – ha detto Briani –. Un omaggio a Shakespeare davvero coinvolgente, grazie alle diverse tipologie di spettacolo messe in scena e alla sinergia tra differenti realtà del territorio. Un ringraziamento va agli organizzatori e a quanti collaborano per la realizzazione di questo cartellone unico nel suo genere».