A Ottavia Piccolo il 62° premio Renato Simoni

Il premio Renato Simoni ‘per la fedeltà al teatro di prosa’ le è stato consegnato ieri sera, 4 luglio, al Teatro Romano, prima della rappresentazione di ‘Moby Dick’. A premiarla Gianpaolo Savorelli e Francesca Briani.

Ottavia Piccolo interpreta la giornalista russa Anna Politkovskaja nello spettacolo Donna non rieducabile di Stefano Massini

Assegnato ieri sera al Teatro Romani il 62° premio “Renato Simoni”. Lo ha ricevuto Ottavia Piccolo, su decisione dalla giuria presieduta dal sindaco Federico Sboarina e formata dai giornalisti Andrea Bisicchia, Franco Cordelli, Masolino d’Amico, Rodolfo Di Giammarco, Katia Ippaso e Gianpaolo Savorelli. A leggere la motivazione del premio è stata Francesca Briani, assessore alla cultura, che ha posto in primis l’attenzione sull’impegno della Piccolo a favore dei diritti delle donne.

«Un premio alla costanza, alla passione, al mio lavoro che è qualcosa di più di un semplice lavoro – dice la Piccolo -. È un modo di vivere, un modo di essere. Questo palco mi ha accolta più volte, un luogo magico. è una gioia sentire che ci sono persone che hanno pensato che il mio lavoro negli anni voglia dire qualcosa».

Ottavia Piccolo (Bolzano, 1949) è attrice di teatro, cinema e televisione. Nata sul palcoscenico, all’età di dieci anni, è protagonista di ‘Anna dei miracoli’ con regia di Luigi Squarzina. Tra i registi che l’hanno diretta si contano Visconti, Germi, Magni, Scola, Sautet, Placido, Tessari, Bolognini – il cui ‘Metello’ le ha dato notorietà internazionale facendole vincere il Premio Palma d’Oro al Festival di Cannes come migliore attrice.

Questo il video della premiazione: