Shafak e Smith aprono Festivaletteratura

Gran finale con Ian McEwan, attesa per la Atwood. Torna a Mantova il Festivaletteratura dal 4 all'8 settembre.

Festivaletteratura
Festivaletteratura a Mantova

Si apre con due grandi scrittrici: la turca Elif Shafak, autrice di “La bastarda di Istanbul”, e Ali Smith, una delle voci più originali della letteratura britannica contemporanea, il Festivaletteratura di Mantova 2019 che il 4 settembre inaugura un’edizione di star della letteratura.

Record di autori stranieri, 75 su circa 380 ospiti, e talenti da scoprire in 350 eventi. Gran finale l’8 settembre con uno degli scrittori più attesi, Ian McEwan che, a 22 anni dalla prima edizione, torna a Mantova con il suo nuovo romanzo fantascientifico “Macchine come noi” (Einaudi) che ha per protagonista un robot.

Di nuovo a Mantova anche Abraham B. Yehoshua che, affiancato da Wlodek Goldkorn, parlerà di identità nazionale e multiculturalismo. Ma il conto alla rovescia si concentra soprattutto su Margaret Atwood, l’autrice culto di “Il racconto dell’ancella” (Ponte alle Grazie) di cui i fan di tutto il mondo aspettano il seguito, “I testamenti”, in uscita il 10 settembre in contemporanea mondiale. (Ansa)