Recanati, ultimo saluto a Vanni Leopardi

51 rose rosse sono state poste sulla bara dalla figlia Olimpia.

funerale vanni leopardi

«Caro Vanni, ci siamo conosciuti e stimati…ora anche tu fai parte della tua nobile ascendenza, di quanti lungo i secoli ti hanno preceduto, condottieri letterati e religiosi. La tua memoria sia tra quelli che renderanno sempre più glorioso il passato del tuo nobile casato». Così lo studioso padre Floriano Grimaldi ha ricordato Vanni Leopardi, discendente di Giacomo, nell’omelia durante la messa funebre a Recanati, nella chiesa di Santa Maria di Montemorello nella piazzuola Sabato del Villaggio, da sempre chiesa della famiglia.

Sul feretro, presidiato da un picchetto d’onore del Carabinieri, 51 rose rosse della figlia Olimpia, lo stesso numero degli anni della nobildonna. In prima fila Olimpia, con i figli Gregorio, Diana, Ettore e il nipote Pier Francesco.

Tra i presenti le massime autorità civili e militari. Un lungo corteo a piedi ha accompagnato il carro funebre fino a Porta Romana, da dove il feretro è stato trasferito a San Leopardo nella tomba monumentale della famiglia. (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.