Palazzo Pitti, concluso il restauro della facciata del Rondò

L'intervento, accompagnato da un'estesa campagna di indagini diagnostiche, è costato 300mila euro.

Concluso, a poco più di un anno dall’avvio, il restauro della facciata principale del Rondò meridionale di Palazzo Pitti a Firenze: l’intervento, compiuto dalle Gallerie degli Uffizi in collaborazione con la Soprintendenza, è costato circa 300mila euro.

«A determinare la necessità di una vasta operazione di restauro di questa parte della facciata – spiega una nota degli Uffizi – era stata la caduta di frammenti delle pietre di rivestimento, che in alcuni punti erano in condizioni di grave degrado».

Per mettere in sicurezza «i grandi blocchi di pietra forte, segnati da vene di calcite che ne frammentano la continuità, sono state realizzate legature in cavo di acciaio, una vera novità tecnica. Con il restauro è stata effettuata un’accurata revisione di tutto il prospetto e un consolidamento del bugnato di pietra».

L’intervento è stato anche accompagnato da un’estesa campagna di indagini diagnostiche, condotte da Soprintendenza e Università di Firenze. (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.