È morta Nadia Toffa

Lo hanno annunciato Le Iene, aveva 40 anni.

Nadia Toffa

Dopo una lunga battaglia contro il cancro è morta a 40 anni Nadia Toffa, storica conduttrice e inviata delle Iene. Lo ha annunciato stamattina lo staff della trasmissione tv sulle proprie pagine social.

«Hai combattuto a testa alta, col sorriso, con dignità e sfoderando tutta la tua forza, fino all’ultimo, fino a oggi», si legge sulla pagina Facebook del programma Le Iene. «Il destino, il karma, la sorte, la sfiga ha deciso di colpire proprio te, la nostra Toffa – prosegue il post della trasmissione Mediaset -, la più tosta di tutti. Sei riuscita a perdonare tutti, anche il fato, e forse anche il mostro contro cui hai combattuto senza sosta: il cancro. Non ci resta che sperare che tu sia riuscita a perdonare anche noi, che non siamo stati in grado di aiutarti quanto avremmo voluto».

«Ed ecco le Iene che piangono la loro dolce guerriera – conclude il messaggio –, inermi davanti a tutto il dolore e alla consapevolezza che solo il tuo sorriso potrebbe consolarci. Niente per noi sarà più come prima».

La camera ardente sarà allestita al teatro Santa Chiara di Brescia. I funerali saranno celebrati la mattina del 16 agosto nella cattedrale della città. Toffa era ricoverata da inizio luglio alla Domus Salutis di Brescia. Le condizioni della conduttrice delle Iene, che a Brescia era nata 40 anni fa, si erano aggravate a maggio e agli amici bresciani aveva riferito di sentirsi sempre più debole.

Anche Taranto piange Nadia Toffa. Il 14 gennaio le era stata conferita la cittadinanza onoraria perché aveva legato il suo nome al quartiere Tamburi, il più esposto alle emissioni del Siderurgico, sposando la raccolta fondi “Ie jesche pacce pe te” (Io esco pazzo per te), organizzata da “Tutti gli amici del Mini Bar”, che con ‘Arcobaleno nel Cuore’ ha contribuito all’assunzione a tempo determinato di una pediatra nel reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’ospedale SS.Annunziata.

Migliaia i messaggi d’affetto sui social media che la ricordano: «Mi mancherai Fort Fort TaranToffa…Grazie», scrive Ignazio D’Andria, titolare del mini bar del Tamburi. «Con Nadia Toffa – sottolinea il sindaco Rinaldo Melucci – Taranto perde uno dei suoi guerrieri più forti. Chi combatte con il coraggio e la grinta con cui lei ha combattuto, non perde mai». Trasmetteva «positività e grinta solo passandoti accanto». (Ansa)