Mei, proposta di intitolare l’Ariston a Modugno

Il patron del MEI Giordano Sangiorgi ha avanzato la proposta di intitolare il Teatro Ariston al grande Domenico Modugno, in vista della 70esima edizione del Festival di Sanremo.

In occasione del settantesimo Festival di Sanremo nasce la proposta di intitolare il Teatro Ariston a Domenico Modugno. La proposta è stata fatta da Giordano Sangiorgi, patron del MEI, Meeting delle Etichette Indipendenti, e organizzatore della Festa della Musica dei Giovani del Mibac, al Tavolo della Musica e di Sanremo, indetta dall’Amministratore Delegato della Rai Fabrizio Salini.

Tra i primi ad aderire il cantautore e musicista Franco Fasano, storico autore di grandi successi del Festival.

«Se la canzone italiana è diventata così importante nel mondo – ha detto Fasano – e con lei Sanremo, lo deve a Domenico Modugno, che con “Nel blu dipinto di blu” ha saputo conquistare ogni angolo del pianeta. Ruppe la tradizione musicale dell’epoca diventando uno straordinario volano per la musica italiana all’estero».

La proposta ha preso vita ad Anacapri in occasione della XII edizione del premio dedicato a Bruno Lauzi, la manifestazione diretta da Marino Bartoletti e condotta da Francesca Ceci grazie al sostegno del Comune di Anacapri. (ANSA)