Annuario Siae, un 2018 di luci e ombre

Secondo l'Annuario a rimetterci è, principalmente, il cinema, che risente di una profonda crisi soprattutto in Italia. Bene teatro e lirica.

annuario spettacolo siae

Bene musica e teatro, resiste lo sport, ma il cinema è in profondo rosso. È un’Italia a luci e ombre quella che emerge dall’Annuario dello Spettacolo Siae 2018 presentato oggi a Roma.

Si disertano le sale, che perdono 8 milioni di biglietti, mentre nessun film italiano entra nella top ten del botteghino. E si conferma l’amore per lo stadio, che gli italiani non abbandonano neppure se i prezzi crescono, così come i grandi eventi live della musica leggera.

Va bene per il teatro, funziona la lirica, che per la prima volta nella sua Top Ten vede entrare ben tre spettacoli per ragazzi. Nei consumi della cultura e dell’intrattenimento, però, emerge anche un’Italia divisa. Con un Nord, Milano in testa, che traina e spende. E un Sud che fatica e rimane a forte distanza. (Ansa)