“Anteprima MediOrizzonti” chiude con i corti di Matteo Lonardi

Si chiude “Aspettando MediOrizzonti” alla residenza della Cooperativa Babel, Verona, Quadrante Europa, in via Sommacampagna. Le ultime proiezioni in programma sono i corti del regista Matteo Lonardi. L’obiettivo è aprire sguardi differenti su Paesi troppo spesso stereotipati nella rappresentazione mediatica e avvicinare le persone a una residenza di richiedenti asilo.

Ultimo appuntamento di “Aspettando Mediorizzonti” a ingresso libero alla residenza Babel, in via Sommacampagna, 63/b, giovedì 20 settembre dalle 20 con la serie dei corti firmati the Guardian del regista Matteo Lonardi. L’evento voluto dalla cooperativa Babel è patrocinato dalla Prefettura di Verona.

I film sono After Banksy: the parkour guide to Gazathe Guardian, M. Lonardi, Gran Bretagna (2015): dei parkour di Gaza, in risposta al video del celebre graffiti artist Banksy, Make this the Year YOU Discover a New Destination, ci mostrano la vita quotidiana e i sogni oltre confine. Infine Crossing the Linethe Guardian, M. Lonardi, Gran Bretagna (2016): 10 artisti mediorientali intraprendono un viaggio attraverso gli USA esplorando alcune questioni chiave che il paese ha in comune con il Medio Oriente: chiusura dei confini, libertà di espressione e città sempre meno a misura d’uomo.

L’appuntamento con Mediorizzonti è a ottobre 2018, per il quarto anno consecutivo, al Cinema Nuovo di San Michele Extra a Verona che ha supportato l’iniziativa dell’associazione culturale veronetta129, Net Generation e La Sobilla. La rassegna vede la collaborazione del Middle East Now di Firenze, l’Associazione culturale Italo-Spagnola ACISColorificio KroenPink Refugeese del Circolo PinkARCI/ArcigayPianeta Milk Verona, Tabulè Prosmedia.

Il programma:

  • Giovedì 4 ottobre alle 20.30: Anteprima Mediorizzonti con il documentario Mañana, Inshallah (di Mattia Carraro, Lea Lazić, Otto Reuschel, 2016, 44 min) a La Sobilla, salita Santo Sepolcro, 6/b, Verona. Ingresso libero con tessera consigliata;
  • Lunedì 8 ottobre alle 20.30: primo appuntamento al cinema con il lungometraggio Wajib della regista Annemarie Jacir (Palestina, 2017, 96’) al Cinema Nuovo San Michele via V. Monti 7c. Ingresso con biglietto unico 5€;
  • Martedì 9 ottobre alle 19.30: Medina Azahara . La città splendente a cura di Acis. Una serata sulla città dell’Andalusia, oggi Patrimonio dell’Umanità, a l’Osteria Ai Preti, Interrato Acqua Morta 27. Ingresso libero;
  • Lunedì 15 ottobre alle 20.30: secondo appuntamento al cinema con il documentario Kedi della regista Ceyda Torun (Turchia | USA, 2016, 80’)al Cinema Nuovo San Michele via V. Monti 7c. Ingresso con biglietto unico 5€;
  • Domenica 21 ottobre alle 19.00: Dj Babari & Domestic Dome a cura di Colorificio Kroen. Djset mediorientale (World Groove), con proiezioni e aperitivo libanese, al Colorificio Kroen in via Antonio Pacinotti 19 (ZAI). Ingresso con pretesseramento AICS obbligatorio a www.colorificiokroen.it/tesseramento;
  • Lunedì 22 ottobre alle 20.30: terzo appuntamento al cinema con il documentario Mr Gay Syria della regista Ayse Toprak (Germania | Malta | Turchia, 2017, 85’) al Cinema Nuovo San Michele via V. Monti 7c. Ingresso con biglietto unico 5€;
  • Giovedì 25 ottobre alle 20.30: Israele, mito e realtà a cura di La Sobilla. Presentazione del libro (ed. Alegre, 2018) con gli autori Michele Giorgio e Chiara Cruciati a La Sobilla, in salita Santo Sepolcro 6/b. Ingresso libero con tessera consigliata;
  • Lunedì 29 ottobre alle 20.30: quarto e ultimo appuntamento al cinema con il documentario Rockabul del regista Travis Beard (Afghanistan, Australia, Bosnia Erzegovina | GB, 2018, 77’) al Cinema Nuovo San Michele via V. Monti 7c. Ingresso con biglietto unico 5€;

Per informazioni: info@veronetta129.it. Le proiezioni sono in lingua originale con sottotitoli in italiano, accompagnate da una breve presentazione.