A Villa Spinola la mostra di Martino Zanetti

Sarà aperta fino al 13 maggio la mostra pittorica di Martino Zanetti, pittore e imprenditore veneziano che con All’s well that ends well, porterà a Bussolengo, a Villa Spinola, dieci delle sue opere. L’esposizione proseguirà anche in alcune aziende del territorio, dove saranno ospitate altre opere dell’artista, che così facendo cerca di fare entrarvi arte e bellezza. La mostra è organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bussolengo in collaborazione con l’Assessorato alle attività produttive.

È stata inaugurata sabato 7 aprile a Villa Spinola, a Bussolengo, e rimarrà aperta ai visitatori fino al 13 maggio la mostra personale di Martino Zanetti, All’s well that ends well. Il pittore e imprenditore veneziano, reduce dal recente successo delle sue opere esposte anche alla Pinacoteca di Cremona, ha selezionato dieci tele che saranno messe in mostra nelle sale della dimora patrizia.

Martino Zanetti ha presentato la sua evoluzione artistica, che nel tempo si è sviluppata lungo un percorso creativo e semantico il cui centro di gravità è rappresentato dal colore, in ogni forma, sfumatura e stupore. La mostra, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bussolengo in collaborazione con l’Assessorato alle attività produttive, non si fermerà solo a Villa Spinola, ma si prolungherà idealmente in alcune imprese di Bussolengo, tra cui Specchiasol, Calzaturificio Girza, Pastificio Avesani e Ammann, dove saranno esposte altre opere dell’artista.

L’artista, il cui retaggio culturale è di ascendenza mitteleuropea, interpreta un neo-classicismo pre-moderno, lontano dalla retorica imperante, e fa pure riferimento a pittori come V. Kandinskij, Paul Klee, Paolo Veronese, Johannes Itten, E.T.A. Hoffmann e Friedensreich Hundertwasser.