Robert Capa, spiegato bene

Si terrà questa sera alle 21 l’appuntamento con la fotografia presso la sede di SHOOT, in via Morgagni 8 (ZAI). Ci sarà Luisa Bondoni, vicepresidente e curatrice museale del Museo Nazionale della Fotografia di Brescia, a parlare del reporter di guerra ungherese Robert Capa.

Considerato il padre del fotogiornalismo, nonchè il più grande fotografo di tutti i tempi, Robert Capa ci ha lasciato un patrimonio inestimabile di fotografie, delle quali molte ancora avvolte nel mistero.

Se le tue fotografie non sono all’altezza, non eri abbastanza vicino

Celebre per alcune fotografie ancora avvolte nel mistero, ha visto andare perduti per sempre la maggior parte dei propri negativi dello sbarco in Normandia. Sempre in prima linea, incarna la figura del fotografo intrepido, coraggioso, che sfida la morte per riuscire a raccontare la vita.

“Il più grande fotografo di guerra del mondo: Robert Capa”. Così la rivista inglese Picture Post intitola, nel dicembre 1938, l’inserto di undici pagine dedicate alle sue immagini di battaglie in Spagna e in Cina. L’etichetta gli rimane attaccata per sempre e lo consacra alla storia. Tra i fondatori di Magnum Photos ha sempre sentito forte il bisogno di tutelare i diritti dei fotografi, troppo spesso alla mercé delle riviste e dei redattori.

Maggiori info

Ingresso 10€

Per partecipare è necessario scaricare il biglietto al link sottostante

DOWNLOAD TICKET Robert Capa

ed inviare una mail a info@associazioneshoot.it indicando nome, cognome, codice fiscale e telefono