Matteo Valbusa, al servizio della musica (anche in TV)

Matteo Valbusa

Il direttore d’orchestra, originario di Bosco Chiesanuova, è nel cast del reality “Il Collegio” di Rai2. Maestro di musica e canto corale, insegnerà ai protagonisti del format la disciplina delle note.

È partita il 2 gennaio la prima puntata del docu-reality firmato da Rai2 che fa già molto discutere sul web. Nel programma, udite udite, c’è anche un veronese: Matteo Valbusa, direttore d’orchestra, maestro di coro e insegnante, che dirige stabilmente la Insieme Corale Ecclesia Nova e il Coro Maschile La Stele.

Una vita intera dedicata alla musica la sua. A tutta la musica, è proprio il caso di dirlo, visto che Valbusa vanta un repertorio vastissimo che va dalla polifonia antica alla musica pop e popolare, dal sinfonismo corale alla musica contemporanea. Il suo amore per l’armonia che sa creare la musica è totale, il suo mestiere è diventato, negli anni, quello di divulgarla, perfezionarla e farla comprendere fino in fondo, tenendo conferenze sul teatro lirico e la musica classica.

La sua avventura comincia dopo la maturità classica, quando consegue a pieni voti la laurea in Scienze dei Beni Culturali all’università di Verona. Studia, poi, direzione presso la Sibelius Academy di Helsinki e nel 2009 al Concorso Internazionale per direttori di coro di Lubiana vince il premio speciale per la miglior interpretazione della musica rinascimentale. Come se non bastasse, nello stesso anno si è diplomato in Musica Corale al Conservatorio di Bologna e nel 2011 ha ottenuto il terzo premio al Concorso Internazionale per direttori di coro “Franz Liszt” di Budapest. Nel 2015 si è diplomato con il massimo dei voti e la lode in Direzione d’orchestra al Conservatorio di Vicenza, con la guida del Maestro Giancarlo Andretta. Ha inoltre approfondito i vari stili della letteratura corale, dal Rinascimento alla musica contemporanea, con i più influenti maestri italiani, tra cui Marco Berrini e Mario Lanaro.

Un personaggio unico nel suo genere, per la passione e l’inventiva che mette in ogni suo progetto, che risulta sempre opera appassionata, frutto di una visione profonda, a 360°, di quello che è la musica e di come questa si sappia amalgamare con il passato, il presente e il futuro.

Matteo Valbusa

 

“Il Collegio” è un esperimento di “ritorno al passato” che mira ad aiutare un gruppo di ragazzi tra i 14 e i 17 anni a “rientrare nel futuro” più forti e consapevoli di ciò che li ha preceduti. “Il Collegio” propone un inedito ritorno ai principi della “vecchia” scuola. Gli studenti, catapultati nel 1960, dovranno imparare poesie a memoria, avere una bella calligrafia, alzarsi in piedi quando entra il professore, finire tutto quello che si ha nel piatto e soprattutto fare i compiti senza Wikipedia, lo smartphone o avere davanti tv, computer e musica accesi contemporaneamente.