“Città come galassie”, un concerto in galleria

otto

Si terrà sabato 25 febbraio 2017 alle ore 18.30 presso la Galleria ARTantide la performance artistica “Città come galassie – Alessandro Zannier incontra Matteo Mezzadri”. L’esibizione si trova all’interno dell’esposizione personale di Matteo Mezzadri, “Noosfera” inaugurata l’11 febbraio, a stretto contatto con una grande installazione-plastico realizzata in mattoni grezzi, in cui una miniatura di metropoli farà da teatro al concerto.

Alessandro Zannier (Ottodix), presenta una performance di inediti da “Micromega”, proponendo suggestivi showcase live che “invadono” mostre d’arte e luoghi dedicati alla cultura e alla scienza.

Il primo evento è “Città come galassie”, dove l’autore (egli stesso anche artista visivo) mette in parole e musica un confronto tra le strutture delle grandi città e le forme centrifughe delle galassie, quasi a suggerire degli schemi esistenziali matematici ricorrenti, che regolano con la fisica sia lo sviluppo degli agglomerati di materia, che quelli umani e urbani, ragionando sul rapporto tra individuo e società /moltitudine e sulle scale di grandezza, in cui la stessa New York, nella galassia, diventa un singolo trascurabile episodio. Saranno presenti inoltre suggestioni video dal progetto “Micromega” di Zannier verranno proiettate su una grande sfera accostata alla città, come una gigantesca luna incombente.

On stage Alessandro Zannier (Ottodix) voce e synth e Loris Sovernigo, piano, synth e effetti. Visuals di Marco Maschietto e Alessandro Zannier

 

ALESSANDRO ZANNIER

Ottodix, pseudonimo in musica dell’artista Alessandro Zannier, ha pubblicato sei album nella sua carriera, oltre a una raccolta, una biografia e 2 live. L’album in uscita è stato concepito dallo stesso Ottodix (Alessandro Zannier) e co prodotto con Flavio Ferri (DeltaV e Girls Bite Dogs) tra Italia, Barcellona e Los Angeles ed è stato presentato con un’anteprima a Pechino nel 2016.

L’album in uscita per Discipline/Mastermusic il 24 marzo 2017, contiene nove canzoni ispirate a nove ordini di grandezza della natura, dalle particelle subatomiche, passando per i micro organismi, attraverso il mondo delle cose, l’uomo, la Terra, finendo il viaggio oltre il sistema solare e le galassie, arrivando agli universi paralleli, per parlare dell’uomo contemporaneo.

Il concept di “Micromega” darà vita più avanti a una serie di mostre, a un complesso spettacolo live con elettronica e quartetto d’archi e a una innovativa piattaforma-player digitale ricca di contenuti e di collaborazioni.

Ottodix è uno dei principali progetti di wave elettronica e cantautorato italiano, omaggiato nel 2014 da artisti vari nella compilation “Remakes Ottodix”.

Ha inoltre pubblicato, collaborato e condiviso palchi con Madaski (Africa unite), DeltaV, Garbo, Baustelle, Boosta(Subsonica), la Crus, Meg, Krisma/Battiato, Sigue Sigue Sputnik e molti altri.

Come artista visivo Zannier ha esposto in Italia, Ungheria, Francia, Germania e più volte in Cina (Biennale Italia Cina), con importanti installazioni, tra cui “Chimera5”, “Micromega” e “Chimera7”, quest’ultima a Torino: un monumentale fungo atomico gonfiabile per ricordare le tragedie nucleari di Hiroshima e Fukushima.

Ha esposto in collettive, tra gli altri, con artisti di prima grandezza a livello mondiale, come Ai Wei Wei, Maurizio Cattelan e Michelangelo Pistoletto.

MATTEO MEZZADRI

La percezione dei luoghi, l’attraversamento fisico e mentale dello spazio, la poetica del viaggio come ricerca di contatto e contaminazione con l’altro da sé sono fattori costanti della ricerca artistica di Matteo Mezzadri. Il suo lavoro non si esaurisce mai in un’unica opera o in una singola immagine ma, mettendo in relazione i più diversi mezzi espressivi, crea percorsi visivi che restituiscono la complessità e l’ambiguità del mondo contemporaneo.